Zuppa di amaranto e lenticchie alla malva

Zuppa di amaranto e lenticchie alla malva

Zuppa super gustosa stasera, devo festeggiare il mio traguardo dei 21 giorni per rinascere dal libro di Berrino – Lumera e Mariani.

Questi giorni sono stati molto intensi, ho scoperto prodotti nuovi usati in macro mediterranea, sono carica di energia con l’attivazione bioenergetica e meditazione di Daniel Lumera e non manco più un giorno la mia passeggiata di 40 minuti, unita ad esercizi di anaerobica per la mia muscolatura. Il percorso è graduale ma la consapevolezza è tanta.

Festeggio con un piatto in cui ho cercato di dimostrare la mia gratitudine anche per il bellissimo e affiatato gruppo di Timo e lenticchie nato proprio per condividere e scambiare nozioni e sapere su uno stile di vita salutare.

Amaranto, altro cereale senza glutine dopo il sorgo di ieri. Ancora lenticchie, ma questa volta rosse e decorticate, malva trovata durante le mie passeggiate in campagna. In questa zuppa infatti ho cotto assieme anche foglie tenere di malva e decorato con i fiori.

Ottima zuppa anche servita tiepida.

Zuppa di amaranto e lenticchie alla malva

 

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 100 g Amaranto
  • 100 g Lenticchie rosse decorticate
  • 1 Cipollotto fresco
  • 2 zucchine gialle o verdi
  • q.b. Brodo vegetale
  • q.b. foglie di malva
  • q.b. fiori di malva
  • q.b. canapa decorticata
  • q.b. Crostini di pane

Preparazione

  1. Zuppa di amaranto e lenticchie alla malva

    Lasciate in ammollo un’oretta l’amaranto così perde le saponine e separatamente anche le lenticchie.

    Scolate e sciaquate  con un colino finissimo l’amaranto, scolate le lenticchie.

    In una pentola fate stufare appena un cipollotto trtitato con un filo di olio extravergine, aggiungete amaranto e lenticchie ad insaporite.

    Unite anche le zucchine che avrete lavato spuntato e tagliato a dadini, aggiungete se avete delle foglie piccoline di malva.

    Mescolate e coprite il tutto con brodo vegetale, regolate di sapore e fate cuocere a fuoco lento una mezz’oretta.

    Servite con fiori di malva, crostini di pane integrale e canapa decorticata.

     

  2. Zuppa di amaranto e lenticchie alla malva

Consigli

L’amaranto va sempre lavato bene perchè come la quinoa altrimenti resta amarognolo. Dotatevi di un colino a trama finissima altrimenti i piccoli chicchi passano.

Le foglie di malva sono antiinfiammatorie e depurano l’intestino, perciò se nelle vostre passeggiate trovate delle foglioline fresche di malva, aggiungetele alle zuppe come se fossero spinaci.

I fiorni poi sono molto buoni anche nelle insalate.

Se vuoi tornare alla HOME PAGE per cercare nuove idee per i tuoi piatti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto

Articolo e Foto: Copyright © All Rights Reserved Timoelenticchie

Precedente Sorgo e lenticchie in patè di carote - colori nel piatto Successivo Estratto verde per il chakra del cuore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.