Crea sito

Risi e verze

La minestra di risi e verse (in veneto si dice  proprio risi e non riso e verse) la mangiavo fin da piccola. Un classico della cucina tradiizionale,  ogni regione la chiama a suo modo, in napoletano virz e rise, in Lombardia ci aggiungono la salsiccia e diventa un risotto, mentre qui da noi ci mettevano il lardo o la luganega. In Toscana la fanno con la verza nera. In Trentino naturalmente ci mettono lo speck ;).

Io la faccio semplice, come sempre le mie ricette hanno quasi niente olio, niente carne di nessun genere. Mi piace sentire il vero sapore della verdura. Magari a qualcuno sembrerà che dimentichi qualche ingrediente, ma vi assicuro che questa minestra è superba.

Risi e verze

 

risi e verze vIngredienti per 4 persone:

  • Mezza verza media
  • 1 scalogno
  • un filo d’olio extravergine d’oliva bio
  • 120 gr di riso arborio da minestra o vialone
  • 900 gr di brodo vegetale con dado homemade 
  • parmigiano se siete vegetariani
  • pepe e sale q.b.

Preparazione:

  1. Lavate e tagliate finemente la verza, affettate lo scalogno e fatelo appassire con un filo d’olio in una pentola capiente. Gettatevi le verze e fatele saltare qualche minuto per insaporirle con la cipolla.
  2. Aggiungete tutto il brodo caldo e cuocete dieci minuti. Aggiungete anche il riso alla minestra, calcolando ancora 15/16 minuti di cottura.  Deve restare minestra e non asciugare troppo.
  3. Spolverate con pepe e se gradite una grattatina di parmigiano.

 

 

risi e verze 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.