Crea sito

Radici e fasioi ricetta trevisana con polenta bianca

Radici e fasioi ricetta trevisana con polenta bianca

Oggi vi voglio far conoscere una ricetta veneta, Radici e fasioi

Un piatto contadino molto conosciuto lungo le sponde del fiume Piave, verso  Susegana. Proprio a Susegana è nata  la Congrega dei Radici e Fasioi di Susegana. 

Radici e fasioi ricetta trevisana è un piatto che viene dal nord est, dal mio Veneto. Non conoscevo questo piatto e ringrazio il fotografo Maurizio Gabbana ad avermene parlato.

Radici e fasioi va sempre accompagnato con la polenta bianca tipica del trevisano, e va preparato esclusivamente con il “radiceto” verde o ancor meglio il “radicio di campo”, non con il tardivo rosso.

L’origine di radici e fasioi è lontana.  Era un piatto unico che veniva servito alla sera alla mensa  dalle famiglie umili, non certo dai ceti sociali alti. Ben sappiamo infatti che i fagioli non erano usati dai benestanti che preferivano le carni. Radici e fasioi va servito con i fagioli  e la polentina bianca ben caldi e il radicchio a temperatura ambiente, meglio accompagnato con un bel bicchiere di Rabosello.

Negli ultimi anni radici e fasioi è riproposto in trattorie del trevisano e veneziano attente ai piatti del territorio. Di solito  è servito come antipastino caldo in cocotte di terracotta.

Le ricette semplici sono sempre le migliori, sapori dimenticati che fanno parte della nostra cultura, come ripeto spesso tornare o a mangiare come i nostri nonni è indispensabile.

Questo piatto antico è stato per me una gran sorpresa di sapori veri, l’amarognolo del radicchietto, la delicatezza della crema di fagiolo di Lamon tiepida,  il grigliato della polentina di Mais bianco perla calda e per finire il rabosello!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    2 + ammollo ore
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 300 g fagioli di Lamon
  • 1 costa Sedano
  • 1 carota
  • 1 Scalogno
  • q.b. Salvia
  • q.b. Rosmarino
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • 200 g radicchio verde di campo
  • 1 cucchiaio aceto di vino

Preparazione

Radici e fasioi

  1. Per prima cosa la sera prima mettete in ammollo i fagioli di Lamon.

    Il mattino sciacquate i fagioli,  preparare un soffritto con scalogno, carota, sedano e  far insaporire i fagioli, anche con qualche rametto di salvia e rosmarino che poi toglierete.  Aggiungete acqua, sale, pepe e fare cuocere per circa due ore e mezzo a fuoco dolce. A cottura ultimata, passate metà dei fagioli con il passaverdura.

    Lavate e spezzate con le mani il radicchietto, asciugatelo, adagiatelo in un coccio di terracotta, versate sopra la salsa di fagioli, sia quella passata che i fagioli interi ben caldo. Finite il piatto con un emulsione di olio, aceto, sale, pepe, e servite con polentina bianca grigliata e calda.

Note

Se volete conoscere tutto sulla storia, tradizioni e cucina del trevisano, ecco l’articolo di AIFB

Se vuoi tornare alla HOME PAGE per  cercare nuove idee per i tuoi piatti

Se ti va lascia un commento sull’apposito spazio qui sotto

Articolo e Foto: Copyright ©  All Rights Reserved Timoelenticchie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.