Smoothie alla pesca

Visto il caldo di questi giorni ci vuole una merenda fresca e dissetante, ecco uno smoothie alla pesca, semplicissimo e velocissimo da preparare, inoltre è perfetto per far mangiare la frutta ai bambini.

Gli Smoothies sono facilissimi da preparare, basta un frullatore e prodotti di prima qualità, inoltre fanno bene e aiutano a mantenersi in forma.  Oltre alla frutta si possono aggiungere anche ortaggi e verdure; per esempio un mix di melone, kiwi, spinaci e carote è considerato un elisir per avere la pelle abbronzata e anche per mantenere l’abbronzatura. Uno smothie con mirtilli, lamponi, cocomero e mela è una speciale bevanda dalle proprietà antiossidanti. Invece per uno smoothie energizzante ci vuole yogurt, mandorle e banane. Gli smoothies sono degli alleati per riuscire a dimagrire, in quanto sono l’ideale per uno spuntino leggero mattutino o pomeridiano, che spesso vengono saltati e che, invece, bisognerebbe curare di più per non arrivare troppo affamati ai pasti principali.

Ecco cosa bisogna fare per preparare lo smoothie alla pesca……

smoothie alla pesca
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: Porzioni 2

Ingredienti

  • 1 vasetto Yogurt alla pesca (oppure yogurt naturale)
  • 5 Cubetti di ghiaccio
  • 2 Pesche
  • 1 cucchiaio Zucchero (facoltativo)

Preparazione

  1. smoothie alla pesca

    Pulire le pesche e togliere la buccia.

    Versare nel frullatore il ghiaccio ,la pesca tagliata a dadini e lo yogurt.

  2. smoothie alla pesca

    Frullare il tutto alla massima potenza fino ad ottenere una crema omogenea.

    Se vi piace più dolce potete aggiungere un po’ di zucchero.

    Ecco fatto lo Smoothie alla pesca è pronto…….. visto com’è semplice prepararlo!!!!!!

  3. smoothie alla pesca

Note

HASHTAGS #ricettesaretta
Se provate la ricetta, condividete le vostre foto su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettesaretta.

Seguitemi su Instagram, mi trovate come @cucina.con.saretta oppure sulla pagina Facebook Cucina con Saretta.

Precedente Melanzane alla pizzaiola monoporzione Successivo Come si tempera il cioccolato

Lascia un commento