Namelaka al limone

La namelaka al limone può essere utilizzata per qualsiasi farcitura oppure anche per dei dessert al bicchiere. Questa crema è stata inventata da un pasticcere giapponese e il suo significato è “molto cremoso“. Questa crema è molto versatile, poiché la si può aromatizzare come vogliamo, tipo limone, pistacchio, lime, fragola, matcha etc…..  Può essere composta inoltre sia di cioccolato bianco, come in questo caso, sia di altri tipi di cioccolato, purché di altissima qualità.

Il cioccolato bianco è un alimento ottenuto dalla lavorazione di ingredienti come burro di cacao, saccarosio e latte vaccino o suoi derivati; si distingue dal cioccolato al latte per l’assenza di polvere di cacao. Il cioccolato bianco NON vanta alcun pregio antiossidante e NON contiene molecole nervine stimolanti (come la teobromina), invece presenti nel cacao e nel cioccolato nero. Per questo, come quello al latte, è più adatto all’alimentazione dei bambini e delle persone sensibili alla caffeina. Il cioccolato bianco è ricco di zuccheri semplici (saccarosio) e contiene elevate quantità di acidi grassi che contribuiscono ad elevarne significativamente l’apporto energetico complessivo.

Vediamo come preparare la namelaka al limone….

namelaka al limone
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni:

Ingredienti

  • 180 g Latte intero
  • 300 g Cioccolato bianco
  • 110 g Succo di limone
  • 360 g Panna fresca liquida
  • 4.5 g Gelatina in fogli
  • q.b. Scorza di limone

Preparazione

  1. namelaka al limone

    Mettere la gelatina in ammollo nell’acqua.

    Tritare il cioccolato e scioglierlo a bagnomaria.

  2. namelaka al limone

    Portare il latte quasi a bollore con le scorze di limone.

  3. namelaka al limone

    Aggiungere nel latte la gelatina strizzata, fuori dal fuoco.

  4. namelaka al limone

    Mescolare e versare in 3 volte sul cioccolato fuso mescolando bene.

    Il composto tenderà a indurirsi, non vi preoccupate che poi diventerà cremoso.

  5. namelaka al limone

    Passare con il mixer ad immersione tenendolo bene sul fondo della ciotola per evitare di inglobare aria, fino ad ottenere una crema liscia e setosa.

  6. namelaka al limone

    Aggiungere la panna a temperatura ambiente.

  7. namelaka al limone

    Mixare ancora senza inglobare aria, poi versare il succo di limone filtrato e mixare nuovamente  sempre senza incorporare aria.

  8. namelaka al limone

    Coprire con pellicola e mettere in frigorifero per almeno una notte.

    Il giorno dopo montare la namelaka al limone fino ad ottenere una crema vellutata e ben montata.

    Ora la namelaka al limone è pronta per essere utilizzata……

    Buon appetitoooo!!!!!!!!!!!

  9. namelaka al limone

Note

HASHTAGS #ricettesaretta
Se provate la ricetta, condividete le vostre foto su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettesaretta e taggatemi con @cucina.con.saretta, poi farò un repost per un giorno sul mio profilo.

Seguitemi su Instagram, mi trovate come @cucina.con.saretta oppure sulla pagina Facebook Cucina con Saretta.

Precedente Crostata all'amaretto Successivo Lingue di suocera con esubero pasta madre

2 commenti su “Namelaka al limone

  1. Valeria il said:

    Ciao
    con la dose indicata della crema, quanta crema viene fuori?
    Dovrei decorare una cream tart – e avrei bisogno di almeno 1 kg di crema…
    era per capire che dosi usare.
    grazie mille

    • cucinaconsaretta il said:

      Scusami se ti rispondo solo ora, con questa dose ti esce un po meno di 1 kg di crema, comunque ti dovrebbe bastare per fare una cream tart , ovviamente dipende sempre da quanti strati fai e quanto grande è. Io con questa dose ho fatto la cream tart a cuore che trovi nelle ricette dei dolci.
      Buona serata

Lascia un commento