Crea sito

Verrine ai marroni ricetta vegan

Ed è  arrivato l’autunno, e il tempo di castagne e marroni e di queste Verrine ai marroni ricetta vegan
Domenica sono stata alla festa della castagna a Durlo, un paesino in mezzo ai boschi in provincia di Vicenza.
Mi sono divertita a fotografare nei boschi questi frutti così simpatici, lucidi, meravigliosi.

coppette marroni

Fino a qualche decennio fa, il frutto del castagno era per molti mesi dell’anno il principale, se non l’unico, alimento per la gente di montagna. Non per nulla questa maestosa pianta era chiamata “albero del pane” proprio perché dai suoi frutti (tanto freschi quanto essiccati) si potevano preparare per tutto l’anno una tale varietà di piatti da fare invidia allo stesso frumento.

 

marorni 1

Mi sono messa subito all’opera con la marmellata e poi con questa ho preparato delle

Verrine ai marroni ricetta vegan

 

Ingredienti per 4 coppette:

  • 10 biscotti vegan
  • cioccolato fondente tritato
  • panna di soia o riso da montare una confezione
  • crema di marroni mezzo vasetto

Preparazione delle Verrine ai marroni ricetta vegan

    1. Montiamo la panna vegetale, e mescoliamone metà dose con la crema di marroni.
    2. Bricioliamo i biscotti
    3. Sul fondo dei bicchierini stendiamo uno strato di crema ai marroni con la panna, sopra uno strato di biscotti sbriciolati, sopra panna montatat vegetale, sopra cioccolato fondente tritato, ancora crema ai marroni e finiamo con una spolverata di biscotti e cioccolato.
    4. Mettiamo in frigorifero qualche ora prima di servire

crema di marroni

Castagna e marrone, proprietà:

Per la ricchezza in glucidi questi frutti hanno proprietà energetichee sono perciò molto efficaci nelle debolezze fisiche e intellettuali, per chi è soggetto a stress o pratica sport, mentre sono sconsigliati per i diabetici.
Le castagne inoltre sono state rivalutate anche come possibile materia prima per la realizzazione di prodotti per l’infanzia poiché gli zuccheri rappresentano un alimento alternativo per i bambini allergici al latte di vacca o al lattosio.
Rilevante anche il buon apporto di fibra, fondamentale per una sana e attenta alimentazione. 100 g di castagne o marroni freschi forniscono circa 1/4 dell’introduzione raccomandata di fibra nell’adulto (30 g al giorno), ritenuta molto importante per l’azione favorevole sulla mobilità intestinale, sulla microflora e sulla riduzione della colesterolemia.
Il contenuto di lipidi, a differenza della maggior parte della frutta secca, non è elevato ma la loro qualità è molto buona (fonte di acidi grassi essenziali). Pochi sono i grassi saturi “cattivi” e molti i grassi insaturi “buoni” (omega-3 e omega-6) che svolgono un importante ruolo nella prevenzione da malattie cardiovascolari, riducono la concentrazione di colesterolo, agiscono a livello di membrana cellulare, regolano il trasporto dei lipidi nel sangue, favoriscono lo sviluppo della retina nei bambini.
Tra le vitamine troviamo buoni quantitativi di acido fitico, pari a 50 mg/100g; si tratta di una sostanza che sembra possedere un effetto ipocolesterolemizzante. Si riscontrano inoltre quantitativi di acido pantotenico che entra nella composizione del coenzima A, molecola chiave nel metabolismo di protidi, lipidi e glucidi. Tratto da Cure naturali.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.