Crea sito

Tisana della buonanotte alla melissa limone e zenzero

Ma voi alla sera una buona tisana ve la preparate? Come questa tisana della buonanotte alla melissa limone e zenzero, che ne dite? Allora oggi vi parlo della melissa.

 

tisana melissa.

La melissa è una pianta che cresce spontanea, ha quel suo buon profumino di limone, e si chiama melissa perchè attira le api con quei suoi bei fiorellini bianchi, infatti si trova spesso anche vicino agli alveari,  da qui il nome in greco melissa.

Ma sono stati gli arabi a scoprirne le virtù, dicendo che la melissa “ha la meravigliosa proprietà di rallegrare e confortare il cuore” proprio perchè calma e rilassa. Infatti viene usata spesso per conciliare il sonno, per calmare i disturbi digestivi e le coliche.

Il famoso liquore francese Bénédictine, caratterizzato dalla presenza della melissa fra i suoi ingredienti, fu in realtà creato da un monaco benedettino italiano come digestivo.

Ne ho una pianta in giardino, ma anche questa primavera andavo a raccoglierla nei prati, Annalisa Malerba una delle più grandi conoscitrici di erbe spontanee, mi ha insegnato a fare delle deliziose chips proprio con la melissa.

melissa officinalis

Stasera però preparaiamo una tisana semplice e buona.

Tisana della buonanotte alla melissa limone e zenzero

Ingredienti per la tisana:

  • un cucchiaino di foglie di melissa secche ogni 250 ml di acqua
  • io le essicco con il mio essicatore
  • un goccio di succo di limone
  • una fettina di zenzero fresco
  • Lasciare in infusione 5 minuti e filtrare, dolcificare a piacere

Se invece vogliamo fare un decotto:

  • due cucchiaini di melissa fresca tritata ogni 250 ml di acqua
  • Lasciare in infusione 5 minuti e filtrare

La tisana alla melissa è consigliata in caso di insonnia, agitazione, influenza, raffreddore, dolori addominali e mal di stomaco.

melissa spontanea

Se vi interessano le erbe spontanee, vi consiglio di seguire il blog e le ricette di Annalisa,  ne parlo anche io in questo articolo, della fitoalimurgia che lei mi ha insegnato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.