Ventagli di pasta sfoglia o Palmiers

I ventagli di pasta sfoglia si trovano in tutti i negozi di dolciumi. 

Hanno origini francesi e vengono chiamati Palmiers (palme) o coeurs (cuori), in Spagna invece sono chiamati orejas  (orecchie).

Tanti nomi per indicare un unico biscotto, semplicissimo da realizzare. La ricetta originale prevede anche il burro, io invece ho fatto la versione più leggera e con meno grassi.

Ventagli di pasta sfoglia

INGREDIENTI:

2 rotoli di pasta sfoglia

Zucchero di canna q.b.

PROCEDIMENTO:

Stendere il primo rotolo di pasta sfoglia e adagiarlo sul piano di lavoro.

Cospargere con dello zucchero di canna in maniera omogenea su tutta la superficie e coprire con l’altro foglio di pasta sfoglia.

Cospargere con altro zucchero di canna e schiacciare leggermente con le mani così da far aderire i due strati.

Ora arrotolare da entrambi i lati così da far congiungere le due estremità al centro.

Avvolgere il rotolo ottenuto con la carta forno della pasta sfoglia e mettere in freezer a riposare per 15 minuti.

Dopo il tempo di riposo riprendere la pasta sfoglia, eliminare le due estremità.

Con un coltello ben affilato tagliare delle fette di circa 1 cm di larghezza.

Ogni fetta andrà poi passata nello zucchero di canna così da coprire per bene tutte le parti.

Disporre le fette su una teglia foderata con della carta forno o con un tapettino in silicone, ben distanziate perchè aumenteranno di volume.

Preriscaldare il forno a 220° e infornare per 10-15 minuti.

A metà cottura girare i ventagli così da consentire una doratura da entrambe i lati.

Sfornarli e staccarli subito dalla carta forno o dal tapettino e farli raffreddare su una griglia.

Si possono conservare in una scatola di latta, tra uno strato e l’altro mettere della carta forno cosi non si attaccano tra di loro; si conservano a lungo….. sempre che riusciate a farli durare perchè uno tira l’altro!!!!

HASHTAGS #ricettesaretta
Se volete potete condividere le vostre foto su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettesaretta. Seguitemi su Instagram … mi trovate come @cucina.con.saretta

Precedente Frittata doppia farcita Successivo Roselline di mele e pasta sfoglia