PIZZA DI SCAROLA

La pizza di scarola è un rustico tipico della cucina partenopea.

Viene preparata con un ripieno di scarola soffritta in olio, con aglio, olive nere di Gaeta, capperi, pinoli, uva passa e acciughe, il tutto inserito in una pasta fatta di farina, acqua e lievito.

Viene cotta a forno e servita sia calda che fredda.

Tradizionalmente viene preparata durante le feste di Natale ma è possibile trovarla tutto l’anno o comunque durante tutto il periodo in cui la verdura è raccolta.

La mia proposta di pizza di scarola è una la versione veloce, fatta senza la pasta lievitata ma sopratutto una versione adatta a chi è allergico al nichel.

Come tipologia di pasta ho preferito utilizzare la pasta matta, molto più veloce ma ugualmente saporita.

Per il ripieno invece, non ho utilizzato tutti gli ingredienti del soffritto di scarola proprio per la gestione dell’allergia.

Nono stante le variazioni, rimane comunque a medio contenuto di nichel.

Quindi la consiglio dopo la reintegrazione.

Questo rustico di solito viene preparato spesso anche durante i pic-nic o le così dette “scampagnate”.

Link sponsorizzati inseriti nella pagina.

pizza di scarola
pizza di scarola
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per il soffritto di scarola:

2 confezioni scarola liscia
10 olive nere di Gaeta
10 capperi sotto sale
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale

Per la pasta:

500 g pasta matta

Ricordo, che se si è in fase detox o in reintegrazione, è meglio aspettare di aver completato il ciclo prima di mangiare questo rustico.

Anche se le quantità di olive e capperi all’interno di un quadratino non sono particolarmente alte potrebbero comunque dar fastidio al corpo che si sta riequilibrando.

Strumenti

Per il ripieno:

1 Padella
1 Tagliere
1 Snocciolatore
1 Cucchiaio di legno

Passaggi

Per la preparazione della pasta matta vi lascio alla ricetta del blog, vi ricordo solo di raddoppiare le dosi.

Per il ripieno:

Lavare la scarola ed iniziare a stufare in una padella.

Aggiungere l’olio, il sale, le olive denocciolate e tagliate a meta e i capperi tritati.

Lasciar cuocere per una decina di minuti o fino a chè l’acqua non si è assorbita tutta.

Nel frattempo iniziate a preparare la pasta matta.

Preparazione pizza di scarola.

Una volta che la scarola è cotta, stendere su di un piano da lavoro, 1/3 di pasta matta della grandezza del fondo della vostra teglia.

La stesura della parte sottostante, deve essere tanto grande da coprire anche i bordi della teglia.

Versare il ripieno e livellare.

Coprire con la restante parte di pasta.

Con la pasta che avanza utilizzate delle formine da decorazione.

Spennellare con l’uovo e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40/45 minuti.

Finchè non è dorata.

Se vi dovesse avanzare della pasta, potete eventualmente decorare la vostra pizza come ho fatto io.

Note

La pizza di scarola si può mangiare sia calda che fredda.

E’ ideale anche come antipasto.

Conservazione

Si conserva in frigorifero un paio di giorni oppure è possibile congelarla.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.