Paste your Google Webmaster Tools verification code here
Crea sito

Perchè gli alimenti possono trasmettere malattie, la salubrità e l’innocuità.

Per vivere l’uomo ha bisogno di energia e sostanze nutritive che assume dagli alimenti. Anche l’acqua è un alimento.

La “salubrità” e l’”innocuità” di un alimento e cioè il mantenimento del valore nutritivo, delle caratteristiche di colore, odore e sapore, ed il valore igienico, cioè l’assenza di contaminanti microbici o tossici sia naturali che involontari o intenzionalmente aggiunti, sono tutelate da numerose norme di legge.

Perchè gli alimenti possono trasmettere malattie?

 

Microrganismi utili.

Negli alimenti sono normalmente presenti microrganismi utili in quanto ne favoriscono la preparazione e la digestione: ad esempio i salumi, i formaggi, il vino, devono la loro “bontà” all’azione dei batteri.

A volte, però, microrganismi “patogeni” e cioè batteri, virus, parassiti, dannosi per la salute dell’uomo, possono essere presenti nell’acqua e negli alimenti contaminandoli, con diverse modalità.

Gli alimenti contaminati, una volta ingeriti, possono provocare malattie se i microrganismi riescono a superare le barriere difensive dell’uomo. in che modo i microrganismi o i loro prodotti contaminano gli alimenti?

I microrganismi patogeni.

possono essere già presenti nell’alimento all’origine, ad esempio nelle carni o nei prodotti di animali infetti o malati; sui vegetali, irrigati con acque contaminate o che vengono a contatto con terreno contaminato;

Leggi anche:  Sorprendete i vostri amici con un augurio speciale, un augurio che profuma di esotico.

possono contaminare l’alimento nelle varie fasi della preparazione a causa di:

manipolazione con le mani sporche da parte di: “portatori”, persone che, pur non essendo malate, ospitano microrganismi nelle vie aeree o nell’intestino e li eliminano attraverso le secrezioni o le feci;

persone con infezioni localizzate nelle vie aeree, nell’intestino, con ferite alle mani, con infezioni della pelle;

persone con scarso livello di igiene; · uso di acqua non potabile o, comunque, contaminata;

contatto dell’alimento con superfici di lavoro, utensili, contenitori non puliti;

uso, nella preparazione, di ingredienti inquinati;

contatto dell’alimento con altri cibi contaminati;

esposizione dell’alimento, dopo la preparazione, a insetti, esposizione dell’alimento, dopo la preparazione, a insetti, roditori o altri animali.

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Leggi anche:  Timballini di riso con spezzatino ai funghi.

Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Precedente Cosa mangiavano e dove mangiavano gli antichi romani durante l'intera giornata. Successivo Zucchine al forno con cipolla e pancetta un piatto versatile e comodo.

2 commenti su “Perchè gli alimenti possono trasmettere malattie, la salubrità e l’innocuità.

    • lacucinadisusana il said:

      Assolutamente d’accordo. E’ fondamentale intervenire sugli attuali modelli alimentari alla cui base ci sono ancora eccessi di proteine, soprattutto animali, eccessi di grassi, in particolare quelli saturi, scarsa presenza di carboidrati con eccesso di zuccheri a rapido assorbimento, che minano silenziosamente il nostro benessere.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.