Il menú di Pasqua, tra tradizioni e nuove tendenze: torta pasqualina un classico della nostra tavola

La torta pasqualina arriva direttamente dall’antica tradizione culinaria ligure ma negli anni si è molto diffusa anche in Campania.

Questa torta rustica è di facile preparazione e si cucina solitamente per la Pasqua.

E’ ottima anche fredda, così da risultare ideale per la scampagnata di Pasquetta o per la colazione di Pasqua.

La Ricetta.

La ricetta originale per preparare la tradizionale torta pasqualina, classica torta salata della tradizione culinaria ligure per la Pasqua.

Ingredienti.

ingredients-green-metallic24x24per 8 persone

60 minuti

Ingredienti:

400 gr di farina
1 kg di bietoline
500 gr di ricotta di pecora freschissima
6 uova
1/2 cipolla tritata
100 gr di parmigiano grattugiato
Olio extravergine d’oliva q.b.
Burro q.b.
Sale q.b
Pepe q.b.
Maggiorana q.b.

 

Preparazione.

cottura-green-metallic-24x24  40’

  • Mondate le bietole, conservando soltanto la parte verde, quindi lavate in abbondante acqua corrente, tagliate a striscioline e scottate per 3 minuti in acqua salata in ebollizione.
  • Scolate e lasciate nel colapasta per eliminare l’acqua di vegetazione.
  • Intanto setacciate la farina sulla spianatoia e formate una fontana.
  • Aggiungete 3 cucchiai di olio, un pizzico di sale, una noce di burro e iniziare ad impastate aggiungendo tanta acqua tiepida fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo.
  • Allo stesso modo tagliate in 12 pezzetti, coprire con un canovaccio e lasciate riposare per almeno mezz’ora sotto una ciotola rovesciata.
  • Preparate il ripieno lavorando in modo omogeneo la ricotta, il parmigiano, 2 uova e le bietole.
  • Lavorate un pezzetto di impasto stendendolo in una sfoglia sottilissima.
  • Foderate con questa il fondo e i lati di uno stampo, facendo in modo che la pasta fuoriesca dal bordo.
  • Spennellate d’olio il disco di pasta e procedete sovrapponendo altre cinque sfoglie, spennellando ognuna con olio.
  • Sulla sesta sfoglia distribuite il composto preparato.
  • Con il dorso di un cucchiaio praticare nel ripieno quattro incavi, nei quali sguscierete le uova rimaste.
  • Su ogni uovo distribuite una manciatina di parmigiano, qualche fiocchetto di burro, sale e pepe.
  • Ritagliate altre sei sfoglie dello stesso diametro della tortiera e con esse ricoprire la torta ungendo ogni sfoglia di olio.
  • Sigillate bene la torta facendo combaciare i bordi delle sfoglie inferiori.
  • Con il bordo eccedente formate un cordoncino.
  • Bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta.

Cottura.

Leggi anche:  La Cucina di Susana di Giallo Zafferano: Le 10 ricette più popolari del mese di Aprile 2015.

cottura-green-metallic-24x24 60’

  • Cuocete in forno preriscaldato a 180° C per 1 ora.
  • Servite tiepida o fredda.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Il menú di Pasqua, tra tradizioni e nuove tendenze: Ciaramicola la ricetta del soffice dolce pasquale tipico di Perugia
 
Precedente Il menú di Pasqua, tra tradizioni e nuove tendenze: cicorione all'antica. Successivo Il menú di Pasqua, tra tradizioni e nuove tendenze: fiadoni i tradizionali ravioli abruzzesi.

Lascia un commento