Come cucinare il capretto alla sarda, piatto tipico del periodo delle feste pasquali.

Capretto alla sarda, ecco come cucinarlo, piatto tipico del periodo delle feste pasquali.

In un post precedente abbiamo visto Come preparare il capretto alla calabrese, piatto tipico del periodo delle feste pasquali.

La carne del capretto è molto utilizzata nella regione della Sardegna.

Sono diverse le ricette per preparare questo gustoso piatto di carne, ottimo da servire in qualsiasi stagione dell’anno.

Come cucinare il capretto alla sarda.

Come cucinare il capretto alla sarda.

Qui vogliamo proporvi due versioni, una base e una che prevede l’uso di un ingrediente sardo per eccellenza: il mirto, una pianta con le cui bacche si prepara il tipico liquore.

Ingredienti.

  • Circa 2 kg di capretto.
  • 2 bicchieri di aceto di vino.
  • 40 g di burro.
  • sale grosso.
  • 10-12 bacche di ginepro.
  • 2 rametti di rosmarino.
  • 2 di salvia.
  • 4-5 foglie di alloro.
  • 1 spicchio d’aglio, olio e pepe nero in grani.

Preparazione.

  • La prima operazione da compiere è lavare il capretto con acqua e aceto.
  • Poi, dopo averlo asciugato, ungetelo con l’olio e lasciatelo a marinare per 10 ore.
  • Ora, preparate un trito con tutte le erbe aromatiche, il pepe e un cucchiaio di sale grosso.
  • Questo trito di erbe va inserito nelle incisioni che farete nella carne.
  • A questo punto potete posizionare il capretto in una teglia unta con dell’olio.
  • Aggiungete dei ciuffi di burro.

Cottura.

  • Lasciatelo cuocere in forno a 200° per 1 ora circa, irrorandolo, di tanto in tanto, con il sugo sprigionato dalla cottura.
  • Appena cotto, lasciatelo raffreddare per qualche minuto e poi servitelo tagliato a pezzi.
  • Il fondo di cottura di questa ricetta è davvero saporito, utilizzatelo per servire un’abbondante porzione.

Una variante del capretto alla sarda.

  • Per la versione con il mirto, da preparare anche con la carne d’agnello, in alternativa a quella di capretto, dovete seguire la ricetta precedente.
  • Al momento del trito di aromi da usare per insaporire le carni, dovete aggiungere all’aglio, alle erbe e al pepe in grani, anche 5-6 foglie di mirto e un paio di foglie di basilico.
  • Cospargete il capretto al forno con gli odori preparati e con del pangrattato.
  • L’odore sprigionato dalle erbe e dalle foglie di mirto accompagnerà, per tutto il pasto, questo piatto davvero speciale.

In Sardegna è molto apprezzato anche il fegato di capretto.

2 Risposte a “Come cucinare il capretto alla sarda, piatto tipico del periodo delle feste pasquali.”

  1. Il capretto alla sarda vi farà scoprire il meglio della cucina isolana, con un secondo piatto gustoso e invitante che conquisterà tutti al primo assaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.