Come cucinare il capretto in padella, piatto tipico del periodo delle feste pasquali.

La cottura in padella permette di preparare degli ottimi piatti a base di agnello in un tempo relativamente breve e le combinazioni con contorni di verdure sono molte.

Il capretto è caratterizzato da una carne simile a quella dell’agnello o dell’abbacchio.

Sono molte le ricette che si possono realizzare con questo alimento e diversi sono anche i metodi di cottura.

Proprio come l’agnello con i carciofi, ad esempio: potete realizzare la stessa ricetta utilizzando 1 cosciotto e 1 spalla di capretto per un totale di circa 1 kg di carne.

Come cucinare il capretto in padella, piatto tipico del periodo delle feste pasquali.

Come cucinare il capretto in padella.

Poi, per questa ricetta da fare in padella, utilizzate un mazzo di finocchi, 4 carciofi, 80 g di olive nere, alloro, sale e pepe.

Preparazione.

30′

  • Fate rosolare la carne in una padella grande con il burro finché non diventerà di un colore dorato.
  • Condite con i finocchi selvatici tritati e unite le olive e l’alloro.
  • Sfumate con 1 bicchiere di vino bianco secco e lasciate cuocere per 20 minuti.
  • Aggiungete, a questo punto, i carciofi, puliti e tagliati a spicchi.

Cottura.

20′

  • Condite con sale e pepe, mescolate e finite la cottura per altri 20 minuti.
  • Servite il piatto di carne morbida con la verdura che preferite, un’insalata è un abbinamento perfetto
  • Ma anche un gustoso piatto di zucchine al forno starà benissimo come accompagnamento.

Consigli.

  • Provatelo anche fritto, come si fa con il coniglio, infarinando 1,5 kg di pezzi di capretto in 100 g di farina bianca e 100 g di farina di mais.
  • Molto saporite sono le costolette di capretto, che potrete cuocere sia al forno che fritte. Preparate delle porzioni abbondanti… andranno di sicuro a ruba!
  • Se volete provare un piatto profumato e perfetto per il periodo autunnale, allora dovete provare il capretto con i funghi e le cipolline.
  • Per questo piatto dovete utilizzare le cosce, che vanno tritate e rosolate in padella, come descritto sopra, insieme alle cipolline e i funghi porcini.

Capretto si, capretto no.

La disputa etica-gastronomica tra carnivori e vegani continua a spaccare l’opinione pubblica.

Nessun periodo dell’anno come quello della Pasqua è più propizio per gli animalisti per dare voce alle proprie idee e difendere a spada tratta i valori in cui credono.

L’atteso pranzo pasquale si avvicina e tutte le famiglie si apprestano a stilare proposte di menù per soddisfare i palati di amici e parenti.

Cosa cucinare? Il tradizionale capretto (o agnello) oppure pietanze alternative prive di derivati animali?

La battaglia tra tradizionalisti e vegetariani è più che mai accesa.

2 Risposte a “Come cucinare il capretto in padella, piatto tipico del periodo delle feste pasquali.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.