Il menú di Pasqua, tra tradizioni e nuove tendenze: scarcella una ciambella di pasta frolla dai mille colori.

Sono tanti i dolci che si preparano per tradizione nelle varie città italiane in occasione della Pasqua.

Torte, frittelle, taralli, fanno tutti parte di una cultura popolare, tramandata da generazioni, e che ancora viene rispettata in moltissime città, soprattutto del sud Italia, dove le tradizioni culinarie sono più sentite.

Nella provincia di Foggia, in particolare, si cucina la Scarcella, conosciuta anche come “scariella” o “corruccolo”, un impasto a base di pasta frolla, cui viene data spesso la forma tonda (scarcella significa “ciambella”), che poi viene ricoperto da una glassa bianca decorata con granella colorata, confetti o scagliette cioccolato, per una scenografia davvero molto festosa.

Può anche avere forme diverse, di coniglietto, colomba o cestino, ognuno si sbizzarrisce come preferisce!

La Ricetta.

La Scarcella, conosciuta anche come “scariella” o “corruccolo” la ricetta e gli ingredienti che servono per la preparazione.

Ingredienti.

ingredients-green-metallic24x24per 4 persone

500 gr. di farina
100 gr. di latte
100 gr. di zucchero
100 gr. di olio
2 uova intere e 2 tuorli
1 pizzico di sale.

Leggi anche:  Dolci e Tradizioni della Pasqua nel mondo.

Preparazione.

cottura-green-metallic-24x24  20’

  • Inserire nel boccale il latte 1 min. 50° vel. 1.
  • Unire zucchero, olio, sale e 2 tuorli 3 sec. vel. 5.
  • Aggiungere la farina 3 sec. vel. 6 spatolando e 90 sec. vel. Spiga.
  • Staccare un pezzo di pasta e suddividere la rimanente in tre parti.
  • Fare dei cilindri e intrecciarli fra loro.
  • Disporre le trecce sulla placca del forno ricoperta da carta forno, dando la forma di una ghirlanda.
  • Affondare nelle trecce 1 o 2 uova sode e, con la pasta tenuta da parte, fare delle striscioline da incrociare sopra l’uovo.
  • Spennellare con i 2 tuorli e un cucchiaino di zucchero.

Cottura.

cottura-green-metallic-24x24 20’

  •  Cuocere in forno preriscaldato a 220° per 20 min. circa.
  • Questo dolce si regala ai bambini il giorno di Pasqua ed è possibile farlo in forme diverse come pulcini, colombe, cestini, e decorarli con codette colorate e anicini.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

Leggi anche:  La pastiera napoletana diventa una vera e propria opera d’arte.

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Tutte le ricette per creare un perfetto menù di Pasqua: Carciofi farciti alla galbanella.
 
Precedente Il menú di Pasqua, tra tradizioni e nuove tendenze: fiadoni i tradizionali ravioli abruzzesi. Successivo Il menú di Pasqua, tra tradizioni e nuove tendenze: pardulas deliziosi dolcetti sardi.

Lascia un commento