Padellata di gamberi e riso.

padellata_di_gamberi_e_riso

  • Ingredienti: per 4 persone

600 g di code di gamberi
il succo di un limone
200 g di riso patna lessato al dente
50 g di fagiolini
2 rametti di origano
2 spicchi d’aglio
Un bicchierino di liquore all’anice
mezzo bicchiere di vino bianco secco
5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale
pepe

Preparazione: 20′

Cottura: 25’

  • Lessate i fagiolini in abbondante acqua bollente salata, scolateli e tagliateli a tocchetti.
  • Togliete il guscio alle code dei gamberi, lascian­do attaccata la codina ed eliminate il filino nero.
  • Fate dorare l’aglio in una padella con 4 cucchiai di olio.
  • Unite i gam­beri e fateli saltare a fuoco vivo scuotendo la padella.
  • Aggiungete i fagiolini, ba­gnate con il liquore e con il vino e lasciateli ridurre.
  • Sa­late e pepate i gamberi e trasferiteli su un piatto.
  • Aggiungete l’olio rimasto al fondo di cot­tura, unite il riso e mesco­latelo nel condimento per insaporirlo.
  • Spruzzatelo con il succo di limone, cospar­getelo di foglioline di origa­no e completate con i gam­beri.
  • Coprite la padella per un paio di minuti fin quan­do i gamberi si saranno scal­dati e servite.
Leggi anche:  Garganelli con spada affumicato e finocchi.

Quanto nutre una porzione: 365 calorie

 Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Ricette di Natale: Orecchiette con fagioli e cozze per puntare tutto sul primo piatto.
Precedente Filetti di persico con champignon. Successivo Coniglio al marsala con castagne.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.