Tacchino tonificante con funghi porcini.

La carne di tacchino entra nella classificazione di carne bianca, insieme al pollo e coniglio.

Questo tipo di carne risulta avere moltissime proteine nobili, che sono molto utili all’organismo per numerose cose, tra le quali ricordiamo il rinnovamento dei tessuti e la formazione di ormoni, enzimi e anticorpi.

Altra peculiarità del tacchino è che la sua carne è ricca di aminoacidi ramificati: questi ultimi sono benefici nel metabolismo dei muscoli e nel promuovere lo smaltimento delle tossine “della fatica” ovverosia quelle che si formano quando un organismo svolge un intenso lavoro atletico.

tacchino-tonificante

Ingredienti: per 4 persone

4 fette di fesa o petto di tacchino
50 g di funghi porcini secchi
4 fette di pancetta o di lardo
20 g di burro

Preparazione: 30′

  • Mettete a bagno in acqua calda i funghi, lasciateli 2 o 3 minuti e quando sono morbidi spremeteli per asciugarli.
  • Prendete una fetta di tacchino, mette sotto e sopra la fetta un pezzo di fungo e avvolgete il tutto in una fetta di pancetta.
  • Ripetete per ogni pezzo di carne, ottenendo 4 fagottini.
  • Mettete in un tegame il burro, e appena sciolto aggiungete i fagottini.
  • Fate cuocere 10 minuti, salando e girando più volte la carne.
Leggi anche:  Un viaggio alla scoperta dei sapori, dei profumi e delle dolcezze della cucina pugliese.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Anatra brasata all'arancia.
Precedente La Cucina di Susana di Giallo Zafferano: Le 10 ricette più popolari del mese di Dicembre 2015. Successivo Linguine in salsa di zucca e filetti di triglia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.