Vellutata con i baccelli dei piselli

Da parecchio tempo volevo provare a cucinare i baccelli dei piselli. Per farlo aspettavo l’occasione di acquistarli di produzione bio. E l’occasione è arrivata pochi giorni fa: la mia vicina di casa mi ha regalato una sacchetto di piselli del suo orto, e non ho avuto remore a cucinarli, perché questi baccelli sono indubbiamente bio!

Ho deciso di preparare una vellutata, il piatto più adatto all’utilizzo dei baccelli, secondo me.
Per gli ingredienti sono andata a naso, e soprattutto a necessità, nel senso che la quantità di baccelli che avevo a disposizione era poca, per cui per ottenere almeno un piatto a testa ho ritenuto fosse necessario aggiungere anche altre verdure. Ho pensato che carota e sedano fossero abbastanza delicati da non coprire il sapore dei piselli, e ho aggiunto le patate per dare consistenza, oltre che volume. Non ho messo cipolla di proposito perché non coprisse il sapore dei piselli.

Ho pensato di preparare anche dei crostini, d’obbligo con le vellutate, che ho aromatizzato con l’origano.

Però non ero soddisfatta, mi sembrava che mancasse qualcosa.
Così, mentre i baccelli e le verdure bollivano, ho dato una sbirciatina in rete alla ricerca di un’idea, e mi sono imbattuta in questa ricetta. E pensare che nel mio frigo la ricotta non manca mai, eppure non ci avevo pensato! Grazie Katia, era proprio questa l’idea che mi mancava!

vellutata con i baccelli dei piselli

Vellutata con i baccelli dei piselli

Ingredienti
500 g di piselli da sgranare
2 patate
1 carota
1 gambo di sedano
acqua q.b. (io circa 3 litri) (poi il brodo vegetale rimasto l’ho congelato)
100 g di ricotta
1 cucchiaio di amido di mais (facoltativo)
pane (o pancarré) in quantità a piacere
olio extravergine
origano

Procedimento
Sgranare i piselli.
Conservare i piselli per utilizzarli in altra preparazione (seguirà ricetta al più presto!) (Eccola! è il mio sugo di piselli 😉 ).

Lavare i baccelli in acqua fredda ed utilizzarli per preparare il brodo vegetale insieme a carota, sedano e patate. Far bollire fino a completa cottura delle verdure (almeno 20 minuti).

vellutata di baccelli di piselli ingredienti principali

Prelevare con un mestolo forato le verdure e passarle al passaverdure.
Consiglio di tagliare i baccelli dei piselli in due-tre pezzi, prima o dopo la cottura a discrezione. Ah, consiglio anche di eliminare il picciolo (si chiama così anche nei baccelli?), che è troppo duro per il passaverdure.
Passare le verdure è l’operazione più noiosa di questa ricetta, lo ammetto. Ma non ci sono alternative in quanto i baccelli sono piuttosto filamentosi e con il frullatore o altro accessorio elettrico si ottengono solo fastidiosi avviluppamenti intorno alle lame.
Man mano che si passano i baccelli occorre rimuovere le bucce in eccesso dal passaverdure per agevolare l’operazione.

vellutata di baccelli di piselli steps

A questo punto allungare la purea ottenuta con alcuni mestoli del brodo di verdure (che profuma decisamente di piselli 🙂) fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Se risulta troppo liquida nessun problema, si può risolvere in un attimo aggiungendo un cucchiaio di amido di mais e la crema si addensa subito.

Mettere sul fuoco la purea e aggiungere la ricotta. Mescolare e, se si gradisce una consistenza leggermente granulosa, si può servire già a questo punto.
Io ho preferito frullare con il frullatore ad immersione, così ho ottenuto una vellutata fine e delicata che tutti hanno apprezzato, anche i miei figli! e anche il marito, quindi… esperimento riuscito! 😀

(E poi, devo ammetterlo, l’uso del passaverdure non rientra nel mio concetto di cucina veloce e pratica, per cui gli elogi di figli e marito mi hanno decisamente gratificata. 😊 ).

Per ultimi, preparare i crostini:
tagliare a quadretti il pane (o pancarré) e metterlo ad abbrustolire in una padella con pochissimo olio e con un po’ d’origano a piacere.

Servire ben calda questa vellutata con i baccelli dei piselli, aggiungendo solo un filo d’olio direttamente nei singoli piatti e i crostini profumati all’origano, un ottimo connubio, secondo me.

vellutata con i baccelli dei piselli

Grazie per aver letto questa ricetta! Se la provate fatemi sapere cosa ne pensate!

Vi aspetto sulla pagina Facebook di Catia in cucina e nel mio gruppo –> Il gruppo di Catia, in cucina e oltre

e vi invito a visitare le mie bacheche Pinterest

Senza saleE ora, se non sapete ancora che io cucino senza sale 🙂 vi consiglio la lettura dei consigli senza sale con cui concludo sempre le mie ricette:

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini.

Aggiornamento foto del 18/6/21 : come sempre lascio qui la foto precedente, sono ancora affezionata alle foto dei primi mesi di blog e preferisco non cancellarle 🤭 Enjoy!

vellutata con i baccelli dei piselli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.