Ricette con gli asparagi

In questa pagina raccolgo le mie ricette con gli asparagi e alcune informazioni utili riguardanti questo ortaggio.

Gli asparagi, originari dell’Asia, nei tempi antichi erano usati come pianta medicinale e oggi ancora si utilizzano le radici in campo farmaceutico per le loro proprietà diuretiche. Gli asparagi, infatti hanno molteplici proprietà: sono diuretici e depurativi, hanno un discreto contenuto in ferro, sono ricchi di sali minerali e hanno un’elevata percentuale di vitamina C e di vitamine del gruppo B. Vengono sconsigliati però a chi soffre di malattie renali, gotta, cistiti, diabete e calcolosi perché ricchi di acido urico.

ricette con gli asparagi

A me gli asparagi piacciono tantissimo, ma so di non essere l’unica estimatrice perché sono molto apprezzati ed utilizzati in cucina. Spesso vengono serviti come contorno semplice, conditi solo con olio e limone (ottimi!) o maionese (golosi!), oppure come contorno ricco, con aggiunta di besciamella, formaggi o prosciutto e gratinati in forno (la gratinatura è sempre perfetta con le verdure!).

Sono molto utilizzati anche nei primi piatti, nei sughi o nella pasta al forno, oppure ridotti in purea nelle creme o vellutate (un ottimo modo per farli mangiare ai bambini, che non sempre li gradiscono, purtroppo).

Come pulire e cuocere gli asparagi

Per pulire gli asparagi è sufficiente eliminare la parte terminale del gambo e pelarli, con un coltellino o un pelapatate, da circa metà gambo andando verso il basso.

Per lavare gli asparagi, sciacquarli sotto acqua corrente strofinandoli con le mani, senza lasciarli a bagno.

Gli asparagi sono costituiti da parti più tenere e parti più dure aventi tempi di cottura differenti. In genere il metodo di cottura consigliato è quello di legarli in mazzetti e cuocerli in un’apposita pentola stretta e alta immergendoli in acqua in posizione verticale, lasciando le punte fuori dall’acqua. Io non posseggo questa particolare pentola per asparagi e li cuocio senza problemi in posizione orizzontale, usando pochissima acqua e il coperchio chiuso, oppure li cuocio in padella tagliati a pezzetti. A mio parere si cuociono molto bene anche al vapore e nel forno a microonde.

In ogni caso, in qualsiasi modo li si voglia cuocere, il mio consiglio è di tagliare la parte legnosa del gambo ed utilizzarla separatamente, così da non avere problemi con i differenti tempi di cottura tra parti più tenere e parti più dure.
Consiglio inoltre di non gettare questa parte dura del gambo, perché può essere sbucciata, in modo da utilizzarne solo l’anima, e tagliata a pezzetti molto piccoli, o tritata, per facilitarne la cottura. Può essere aggiunta a sughi di verdure, minestroni, o utilizzata in frittate e torte salate.

Ecco le mie ricette con gli asparagi:

Asparagi con la maionese (vegana)

asparagi con la maionese

Gnocchi agli asparagi

gnocchi agli asparagi

Pesto di asparagi cremoso

pesto di asparagi cremoso

Lasagne agli asparagi

lasagne asparagi

Vellutata di asparagi con crostini al parmigiano

vellutata di asparagi

Sugo con i gambi degli asparagi (ma non solo)

sugo ai gambi degli asparagi

Chitarrine agli asparagi e scamorza affumicata

pasta asparagi e scamorza

Carbonara vegetariana con gambi di asparagi

carbonara vegetariana

 

Le informazioni che fornisco su come pulire e lavare gli asparagi derivano esclusivamente dalla mia esperienza personale, mentre quelle sulle proprietà degli asparagi sono tratte da:

– Il grande libro della cucina vegetariana – I grandi manuali, Fabbri Editori
http://www.nonsolofarma.it/it/news-notizia-2343.aspx

 

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.