Asparagi avvolti in pasta sfoglia

Questi asparagi avvolti nella pasta sfoglia, proprio questi che vedete nelle foto di questa ricetta, sono finiti in un lampo!, appena portati in tavola il giorno di Pasqua.

E perciò sono la testimonianza di due verità:

uno, sono buonissimi

e due, i nipoti mangiano molto più volentieri le verdure dei figli 😀

Eh sì! il vedere che mia nipote ha molto, ma molto, apprezzato i miei asparagi avvolti mi ha riempito di gioia! E gratitudine. Gratitudine, perché questi miei due figli degeneri che non amano gli asparagi – e neppure i carciofi, e neppure i funghi, e neppure… vabbe’ inutile elencare… ma neppure una, delle verdure per le quali io invece stravedo (si fa prima a dire così!)…

…dicevo, questi due figli a volte riescono a farmi venire un sacco di dubbi! …e se fosse davvero colpa mia? e se sono difficili con le verdure a causa di qualche mia incapacità nel cucinarle?

Ma ecco che arriva il pranzo di Pasqua, e mia nipote si fionda sul piatto dei miei asparagi avvolti nella pasta sfoglia, e io oohhhhh mi riempio di soddisfazione!

Perché è davvero una bellissima cosa sapere che… sìiiii eppur ci sono!

Come “ci sono cosa?” ??

Ci sono anche degli adolescenti che li mangiano! gli asparagi!!! Ecco cosa!

😀

E oggi, sì sì, oggi ho ricomprato un mazzetto di asparagi perché li voglio assolutamente rifare.

Dato che… il giorno di Pasqua… ehm io… solo uno sono riuscita a mangiarne!

Ah ah ah ah ah!!!! Ma ne sono stata felice 😀

Asparagi avvolti in pasta sfoglia
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    10+10 minuti
  • Porzioni:
    18 pezzi
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 18 asparagi
  • 1 rotolo Pasta Sfoglia
  • 1 cucchiaino Olio extravergine d’oliva
  • 1 pizzico Pepe

Preparazione

  1. Mondare e lavare gli asparagi.

    Tagliare la parte terminale del gambo e pelare ogni asparago da metà gambo in giù con un pelapatate. Lavarli con acqua fredda.

    Cuocerli interi in padella a coperchio chiuso, dopodiché insaporirli con pochissimo olio e un pizzico di pepe.

    Per maggiori dettagli sulla pulizia e la cottura degli asparagi vi rimando alla mia raccolta di ricette con gli asparagi nella quale potete trovare ulteriori dettagli.

  2. Srotolare la pasta sfoglia e tagliarla a strisce.

    Io ho usato una pasta sfoglia rotonda che per ovvi motivi produce strisce di differenti lunghezze. Per ottenere delle strisce tutte uguali sarebbe preferibile utilizzare un rotolo rettangolare, ma considerate comunque che è difficile che gli asparagi siano tutti della stessa lunghezza 😉

    Avvolgere ogni asparago in una striscia di pasta sfoglia.

    E non preoccupatevi se l’avvolgimento non riesce sempre perfetto, poi dopo la cottura le imperfezioni spariranno tutte.

  3. Cuocere in forno a 200 gradi per circa 10 minuti, giusto il tempo di far dorare la pasta sfoglia.

    Asparagi avvolti in pasta sfoglia steps
    Ecco come si presentano gli asparagi avvolti nella pasta sfoglia prima e dopo la cottura
  4. Sono ottimi sia caldi, mangiati subito appena sfornati, che freddi. Perciò sono perfetti in molteplici occasioni: come stuzzichino o antipasto, come finger food da aperitivo oppure da buffet.

    Enjoy!

Consigli senza sale

Senza saleNon occorre aggiungere sale in questa ricetta: gli asparagi, se cotti in padella evitando la cottura in acqua, mantengono tutto il loro inconfondibile sapore. Eventualmente, si può aggiungere quel gusto in più con una spolverata di parmigiano prima di infornare 😉

Vi ricordo che tutte le mie ricette sono senza sale aggiunto. Di seguito potete trovare i miei consueti consigli in pillole:

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

 

Ciaooo!

Vi aspetto su Facebook! ( qui )

e su Pinterest! ( qui )

Precedente Fesa di tacchino ripiena di spinaci e pistacchi Successivo Focaccia con asparagi e stracchino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.