Arrosto di maiale al vino rosso

Il team Light and Tasty oggi ci ha chiesto una ricetta a lunga cottura, una di quelle ricette che si preparano per le occasioni speciali o per il pranzo della domenica. E ragazzi miei… incredibile oh, ce l’ho!!! 😃 Ecco a voi un arrosto di maiale al vino rosso da leccarsi i baffi!

arrosto di maiale al vino rosso

Spiego:

Questa ricetta, prima d’essere selezionata come ricetta del lunedì di #lightandtasty, in realtà era una ricetta del riciclo (ahah solo quando c’è un riciclo di mezzo mi cimento in ricette da giorno di festa! 😄).

Si trattava del riciclo della mezza bottiglia di vino (un Barbaresco riserva di provenienza fratello della sottoscritta, grande intenditore di vini nonché sommelier nonché fornitore ufficiale dei vini ai nostri pranzi natalizi), che era avanzata il giorno di Natale. E che, come da lui suggeritomi, già destinata ad un risotto, un classico del riciclo dei vini a casa mia – vedi, per citarne uno, il risotto al prosecco dello scorso anno – stavolta in modalità, ovvia, di risotto al vino rosso.

Ma volle il caso che in quei giorni post-natalizi nel mio frigo “crescesse” anche una lonza di maiale comprata piena di buone intenzioni nel pre-natale, ma poi nel marasma globale natalizio non cotta.

Ehhh sì, ve lo dicevo anche qui… tanti ricicli quest’anno, eh già.

Aperto il frigo e dopo “ah già, ma c’è questa carne da cuocere!”, ho deciso per l’abbinata lonza + vino rosso. Primo perché in tema di ‘cosa perisce prima tra carne e riso’ è meglio cuocere prima la carne, il riso può aspettare, e poi perché una ricetta di un risotto al vino rosso qui nel blog c’è già, mentre un arrosto di maiale al vino rosso no. Cioè non ancora.

La lonza di maiale è un taglio economico, ma che rende benissimo, anche quando cotto in versione semplice. Figurarsi cotto così, con il vino rosso dello zio. 😊 Questa lonza non poteva aspettarsi di finire cucinata meglio, parola mia!

  • DifficoltàMolto facile
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

1 lonza di maiale (da circa 700 g)
350 ml vino rosso (io ho usato un Barbaresco)
Mezza cipolla (piccola)
1 cucchiaino olio extravergine d’oliva
1/2 cucchiaino burro
1 pizzico pepe
1 cucchiaio farina
1/2 bicchiere acqua
q.b. prezzemolo

Strumenti

Tagliere in bamboo
Coltello per arrosti
Piatto ovale da portata

Passaggi

Per prima cosa legare la lonza con uno spago da cucina.

Non occorre una legatura professionale, giusto qualche giro.

Tritare grossolanamente la cipolla e farla rosolare per qualche minuto in pochissimo olio + pochissimo burro (pochissimo come ben si vede dalla foto), dopodiché far rosolare la carne su tutti i lati.

Pepare (facoltativo).

arrosto al vino step1

Per sorreggere la carne sui lati corti utilizzare una pinza oppure due cucchiai (non usare la forchetta per non forare la carne).

arrosto al vino step2

Quando la carne è ben rosolata versare il vino.

Io l’ho versato direttamente dalla bottiglia, cioè come al solito sono andata a occhio. Nella lista ingredienti vi ho indicato 300 ml perché penso che la quantità fosse quella più o meno, ma se ne usate di più non succede nulla, al limite vi rimane più sughetto sul fondo.

arrosto al vino step3

Chiudere con il coperchio e far cuocere per 45 minuti a fuoco basso.

Di tanto in tanto controllare la cottura, rigirare la carne usando le pinze e richiudere il coperchio. E se necessario bagnare con qualche cucchiaio di vino (o acqua).

A fine cottura si presenta così, di un bel colore bruno e con un fondo di cottura che tra poco diventerà un bel sughetto (anche se è andata così che… ho dimenticato di fotografare questo passaggio).

arrosto al vino step4

Ma ve lo spiego a parole, ché è stra-super-semplice.

Per addensare il fondo di cottura e ottenere un sughetto con cui irrorare l’arrosto dopo averlo affettato, procedere così:

Togliere la carne dal tegame di cottura, porla su un tagliere e affettarla (io l’ho affettata da tiepida).

Accendere il fornello e versare nel fondo di cottura mezzo bicchiere d’acqua e un cucchiaio di farina setacciata (ma si possono raddoppiare le dosi se si vuole ottenere un sughetto più abbondante).

Aggiungere anche qualche fogliolina di prezzemolo.

Mescolare con un cucchiaio finché il fondo inizia ad addensarsi.

Disporre le fette di arrosto in un piatto di portata e irrorarle con la salsina.

arrosto di maiale al vino rosso

Oppure mettere le fette di arrosto di nuovo nel tegame affogandole nel sughetto. L’aspetto estetico è diverso, ma il gusto è lo stesso.

Soprattutto in questo secondo caso consiglio di servire l’arrosto di maiale al vino rosso ben caldo. Ma per noi è ottimo anche come piatto freddo oppure come farcitura per panini (il panino con la carne ha sempre quel suo perché 😋😉).

arrosto di maiale al vino rosso

Consigli senza sale

Senza sale Se ancora non lo sai, questo è un blog di ricette senza sale aggiunto perché io cucino senza sale (ormai da oltre due decenni). Tu hai mai provato a ridurre anche solo di un pochino il sale mentre cucini? Se la risposta è no, puoi fare un primo passo leggendo questi miei semplici consigli 🙂 Se la risposta è sì, continua a seguire questi miei semplici consigli! 😃

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:
● Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
● Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
● Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
● Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
● Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
● Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
● Preferire i cibi freschi.
● Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
● Evitare di portare in tavola la saliera!
● Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:
● Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 

Ti invito inoltre ad iscriverti nel mio gruppo Il gruppo di Catia, in cucina e oltre all’interno del quale ho creato un’apposita sezione dedicata alla cucina iposodica. 🙂

Seguimi!

Ti aspetto:

sulla mia pagina Facebook

sulle mie bacheche Pinterest

e non mancare di iscriverti alla Newsletter!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

6 Risposte a “Arrosto di maiale al vino rosso”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.