Funghi pleurotus gratinati nella friggitrice ad aria

Cari amici ben ritrovati! Oggi vi presento i miei funghi pleurotus gratinati nella friggitrice ad aria, una ricetta nata quasi per caso, anzi no… nata per associazione di idee. 😊

Come sapete io compro spesso i funghi coltivati, mi piacciono molto e molto spesso mi risolvono il pranzo o la cena quando sono di fretta, o quando sono in carenza di idee. Di solito compro gli champignon, ma stavolta ho voluto cambiare un po’ e ho preso dei pleurotus che pensavo, ma senza poi pensarci su troppo, di cuocere nel forno.

Di recente ho rispolverato la friggitrice ad aria (come avrete notato dalle ricette precedenti 😃) che per un po’ avevo accantonato, e sto attraversando un periodo di sperimentazione che mi sta dando parecchie soddisfazioni. Mi sto divertendo a provare questa piccola friggitrice-che-friggitrice-non-è praticamente con tutto (e ce la sto mettendo tutta per scriverle tutte le ricette che sto testando!).

Così, visto che l’argomento di oggi per la rubrica Light and Tasty è “i funghi”, l’associazione d’idee tra funghi e friggitrice ad aria era quasi scontata!, e ho provato a cuocere i miei pleurotus così. 😃

E poi, se c’è una cosa che la friggitrice ad aria sa fare veramente bene è cuocere senza grassi, perciò… la ricetta è light e adatta alla rubrica sicuramente!

funghi pleurotus gratinati nella friggitrice ad aria
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFrittura ad aria
  • CucinaSalutare

Ingredienti

280 g funghi pleurotus (coltivati)
40 g pangrattato
1 cucchiaino olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino prezzemolo tritato
1/2 spicchio aglio
q.b. zenzero fresco (grattugiato)

Strumenti

Friggitrice ad aria Ariete Airy Fryer Mini

Procedimento

Per prima cosa pulire i funghi, senza lavarli con l’acqua ma usando una pezzuola umida.

Foderare il cestello della friggitrice ad aria con un foglio di carta forno.
Nota: consiglio di tagliare i bordi per evitare che rimangano delle punte troppo alte che potrebbero bruciarsi.

Disporre un primo strato di funghi sul fondo del cestello.
Meglio eliminare i gambi, i pleurotus hanno dei gambi piuttosto coriacei che impiegano più tempo a cuocere rispetto alle cappelle. Per questo motivo io preferisco utilizzare i gambi in altre preparazioni (di solito li trito e li aggiungo al ragù, sia di carne che vegetale).

Chiudere il cestello e avviare la friggitrice ad aria per 10 minuti a 180 gradi.

funghi pleurotus gratinati cottura

Mentre questo primo strato di funghi cuoce, condire il pangrattato: aggiungere poco olio, aglio e prezzemolo tritati, eventualmente pepe.

Trascorsi i 10 minuti coprire i funghi con metà del pangrattato condito.

Aggiungere, se piace (a me molto!), una grattatina di zenzero fresco.

funghi pleurotus gratinati cottura

Disporre un secondo strato di funghi, azionare di nuovo per 8 minuti a 180 gradi.
Aprire il cestello, ricoprire i funghi con il restante pangrattato e con altro zenzero, quindi richiudere il cestello e far gratinare per 3-4 minuti, giusto il tempo necessario a far dorare il pangrattato.

funghi pleurotus gratinati cottura

Togliere il tortino di funghi dal cestello sollevando tutto il “pacchetto” con la carta forno.

funghi pleurotus gratinati nella friggitrice ad aria tortino

Lo strato superiore di questo tortino di funghi pleorotus gratinati risulta bello croccante, gratinato proprio bene.

Nello strato inferiore il pangrattato risulta morbido (come sicuramente avete notato nei passaggi precedenti non lo avevo gratinato, ritenendo che si sarebbe comunque ammorbidito. Si può provare, alla prossima occasione lo farò).
In ogni caso l’insieme è godibile e ne sono rimasta molto soddisfatta.

Considerando che occorrono 10 minuti di cottura per ogni strato, la scelta di ottenere un tortino anziché due strati singoli è stata dettata più dal mio spirito di sperimentazione che da una vera necessità pratica. O meglio, la necessità pratica alla fine sta nel fatto che in questo modo ho potuto servire le due porzioni contemporaneamente (e calde contemporaneamente, altrimenti durante la cottura del secondo step il primo si sarebbe raffreddato).

Mia opinione sulla friggitrice ad aria: con questa ultima spiegazione sulla cottura delle mie due porzioni di funghi gratinati credo d’aver trovato un altro importante pro e contro di questa mia bella e utile (e piccola) friggitrice ad aria: è perfetta per una persona, e anche per due. Oltre questo numero, anche se certamente tutto è fattibile, se si possiede un fornetto a quel punto secondo me conviene quello. Ciò per ovvi motivi di ottimizzazione dei tempi di cottura rapportati alla quantità di prodotto da cuocere. 😉

Non posso però non elogiare la qualità della cottura, questi funghi mi sono proprio piaciuti. Perciò se anche voi siete in quattro in famiglia ma avete lo stesso mio problema, è cioè quello che per alcuni alimenti è come se foste single… 😃 anche una friggitrice ad aria piccina picciò può avere il suo perché!

Enjoy!

funghi pleurotus gratinati nella friggitrice ad aria

Consigli senza sale

Senza sale Confermo quanto vi ho detto due ricette fa (cioè nella zucca arrostita nella friggitrice ad aria): la friggitrice ad aria per me è un buon aiuto per chi cucina senza sale, infatti anche questi funghi pleurotus gratinati, cotti totalmente senza sale aggiunto, sono riusciti di ottimo sapore, in tutto il loro sapore naturale, e perciò per l’esperienza che ho fatto finora posso dire che questo metodo di cottura non disperde i sapori, anzi li esalta, e ne sono pienamente soddisfatta.

Poi la gratinatura ha fatto il resto, soprattutto l’aggiunta dello zenzero fresco è stata davvero un’ottima idea perché il suo gusto-limone si abbina ottimamente ai funghi, e la sua piccantezza è, come accade anche con il peperoncino, un valido aiuto per chi sta approcciandosi alla graduale riduzione del sale.

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:
● Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
● Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
● Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
● Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
● Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
● Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
● Preferire i cibi freschi.
● Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
● Evitare di portare in tavola la saliera!
● Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:
● Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Le altre ricette Light and Tasty della settimana:

Per finire, ma non ultime, ecco a voi le ricette con i funghi delle mie colleghe Light and Tasty, correte a leggerle!
Carla: Sauté di funghi e carciofi
Daniela: Minestra di orzo con funghi e castagne
Elena: Funghi e castagne con za’atar
Franca: Vellutata di porcini
Milena: Tagliatelle al farro con funghi porcini

Seguimi!

Ti aspetto anche:

sulla mia pagina Facebook, sulle mie bacheche Pinterest

e nel mio gruppo Il gruppo di Catia, in cucina e oltre

e… iscrivetevi alla mia Newsletter!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

8 Risposte a “Funghi pleurotus gratinati nella friggitrice ad aria”

  1. Bella proposta, la proverò nel forno tradizionale visto le quantità industriali che mi tocca cucinare con queste bocche da leoni! Un abbraccio

  2. Ottimo sistema quello di cucinare i funghi nella friggitrice ad aria a strati, così si riesce ad ottenere una quantità soddisfacente di funghi anche con un cestello piccolo.
    Così gratinati poi devono essere molto appetitosi.
    Un abbraccio e buona settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.