Gnocchi di semola verdi

Da quando ho imparato a fare gli gnocchi senza patate mi sono lanciata in alcune variazioni sul tema. Questi gnocchi di semola con spinaci sono stati la primissima variante che ho provato.

Poi ne ho fatte altre di prove, ma di quelle vi parlerò più in là.
Dai, un po’ di suspence ogni tanto ci vuole! 😀 😀

Io sarei già pronta per scrivere la ricetta, voi siete pronti? Avete in casa un pacchetto di semola rimacinata e degli spinaci?

Bene! Allora partiamo!!

gnocchi di semola verdi
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura3 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 480 gSemola di grano duro rimacinata
  • 800 mlAcqua
  • 200 gSpinaci
  • 60 gRicotta
  • 1 spicchioAglio
  • 1 cucchiainoOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Noce moscata

Preparazione

  1. Per prima cosa lavare e lessare gli spinaci.

    Per preservare il sapore e le proprietà degli spinaci consiglio di non lessarli in acqua ma di cuocerli a coperchio chiuso mettendoli in una pentola subito dopo averli lavati, quindi con la sola acqua della sgrondatura.

    Quando gli spinaci sono cotti, ripassarli in padella per alcuni minuti con uno spicchio di aglio tritato e un cucchiaino d’olio per farli insaporire.

    Operazione facoltativa, questa del ripasso in padella, che io faccio per consuetudine personale, conseguenza del mio cucinare senza sale 😉

    Trasferire gli spinaci su un tagliere e tritarli al coltello finemente, oppure per maggior praticità con un piccolo robot da cucina.

    Unire agli spinaci la ricotta.

    Mettere a bollire l’acqua in una pentola alta.

    Quando l’acqua arriva a bollore versare nell’acqua il composto di spinaci e ricotta, mescolare con un cucchiaio quindi versare la semola mescolando velocemente.

    Si otterrà un composto compatto che dovrà essere trasferito subito sul piano di lavoro, ben cosparso di semola, e che dovrà essere lavorato da caldo (o tiepido).

    Insaporire con una bella grattata di noce moscata e impastarlo velocemente fino ad ottenere un panetto compatto e nel contempo morbido.

    Al bisogno infarinare (cioè, insemolare).

    Prelevare delle porzioni di composto e trasformarle in filoncini, come d’abitudine per gli gnocchi di semola, farina o patate che siano.

    gnocchi verdi steps

    Tagliare a pezzetti i filoncini.

    Gli gnocchi ottenuti possono essere utilizzati così oppure possono essere ripassati su uno rigagnocchi o sui rebbi di una forchetta, oppure si possono schiacciare leggermente con la punta dell’indice per ottenere l’ormai famoso ( 😀 ) incavo degli gnocchi di casa mia.

    gnocchi di semola verdi

  2. Questi gnocchi di semola con gli spinaci sono ottimi conditi con gorgonzola e noci come in questa mia ricetta, ma li ho provati anche con un semplicissimo sugo di pomodoro piccante e non erano niente male.

    Oggi li ho conditi con burro e salvia, appositamente per non coprire il loro bel colore e poterli fotografare per voi 🙂

    Buon appetito!!

    gnocchi di semola verdi burro e salvia

  3. Un’altra idea vincente per condire questi gnocchi verdi potete trovarla in questa mia ricetta: gnocchi con ragù di salsiccia e topinambur. Provatela!

Consigli senza sale

Senza sale

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Pizza a cuore con noci e formaggio Successivo Radicchio rosso gratinato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.