Barchette di zucchine ripiene ricetta light

Queste barchette di zucchine ripiene di prosciutto cotto e mozzarella non sono un mio piatto abituale. Ma credo che lo diventeranno! 😉

Io e mio figlio siamo dei gran mangiatori di zucchine, ma di solito mi limito alle classiche zucchine trifolate che piacciono tanto a mio figlio (e non è poco!) e sono facili da preparare. Ho sfogliato i miei quaderni alla ricerca di una ricetta alternativa e, ecco, ho trovato queste barchette di zucchine ripiene, che a casa nostra sono indubbiamente originali, e quindi perfette per il pranzo della domenica, seppur… dietetiche. Sì sì, infatti sono così semplici da realizzare, così veloci da cucinare e così leggere che sono certa possano essere consigliate a chi è a dieta oppure a chi, semplicemente, vuole cuocere in modo leggero.
Sono cotte senza niente 😀 cioè niente olio o burro o altro, e il ripieno (cioè un quarto di mozzarella + mezza fetta di prosciutto a testa), è decisamente a prova di dieta.

Per noi sono perfette come secondo piatto, ma ovviamente possono essere considerate anche un contorno.

Eccole qui, pronte per essere mangiate!, le mie barchette di zucchine ripiene di prosciutto cotto e mozzarella:

barchette di zucchine ripiene

Barchette di zucchine ripiene

Ingredienti per 2 persone
4 zucchine di media grandezza (anzi, le definirei “mediamente piccole”)
1 fetta di prosciutto cotto
½ mozzarella
pepe
prezzemolo
noce moscata (facoltativa)
2 cucchiai di pangrattato + quello per la gratinatura
olio, pochissimo

Procedimento
Ho tagliato a metà nel senso della lunghezza le zucchine, le ho messe nel microonde (su un piatto) per pochi minuti (5-6 minuti circa, comunque il tempo necessario ad ottenere delle zucchine appena ammorbidite). Ho tolto le zucchine dal microonde e le ho scavate con l’aiuto di un coltello e un cucchiaino.

Ho tritato con il coltello la polpa delle zucchine insieme ad una mezza mozzarella e una fetta di prosciutto cotto.

Ho aggiunto un po’ di pepe e di prezzemolo e il pangrattato.
In una metà del composto ho aggiunto anche della noce moscata.
Ho fatto questa distinzione per due motivi: uno, perché ero curiosa di sentire la differenza e poter decidere per la prossima volta quale preferisco, e due, perché sapevo che mio figlio le avrebbe preferite senza noce moscata (come poi è avvenuto).

Ho riempito le barchette di zucchine con il composto, le ho cosparse con del pangrattato. Ho bagnato la superficie del ripieno con un filo d’olio (un filo nel vero senso della parola, cioè una riga d’olio che ha appena inumidito il pangrattato).

Le ho sistemate sulla placca del forno e infornate. Le ho lasciate in forno ad una temperatura piuttosto bassa, 150-170°, per circa mezz’ora.
Non si sono attaccate alla teglia. Erano cotte ma non troppo, come piace a me, ma chi le preferisce più morbide può cuocerle per il tempo che ritiene necessario a soddisfare il proprio gusto.

Ah, io ho preferito quelle con la noce moscata, ma potrei anche suggerire, per una prossima volta, di aggiungere un profumo in più: un po’ d’aglio o di cipolla.

Senza sale

Come sempre, vi ricordo che io cucino senza sale aggiunto. Di seguito i miei consigli senza sale:

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Vi aspetto sulla pagina Facebook e su Pinterest

Precedente Pasta al sugo di carciofi Successivo Quiche ai carciofi con ricotta e patate

4 commenti su “Barchette di zucchine ripiene ricetta light

    • catiaincucina il said:

      Ciao Maria, benvenuta! ma sono io che ringrazio te, grazie d’essere passata e grazie per questo bel commento, fa davvero piacere. Ti auguro buona giornata. Ciao! 🙂

  1. cristina il said:

    sembrano appetitose!!!la fase microonde volevo sapere se vanno messe cosi su un piatto senza niente altro?? grazie
    cristina

    • catiaincucina il said:

      Ciao Cristina! Benvenuta! 🙂 Sì, si possono mettere anche così, essendo solo per pochi minuti. In questo caso si tratta solo di ammorbidirle per accelerare la successiva cottura in forno. Se vuoi puoi saltare questa fase e mettere le zucchine direttamente in forno (e calcolare un tempo un po’ più lungo).
      Più in generale, se ti serve qualche info in più sull’uso del micro, in realtà le cotture vere e proprie richiederebbero l’uso di contenitori (adatti per il micro, il vetro va benissimo) chiusi con il coperchio, allo scopo di mantenere l’umidità degli alimenti in cottura, altrimenti si asciugano. Mentre un altro metodo efficace per la cottura delle verdure nel micro è quello di chiudere singolarmente ogni verdura in un cartoccio di carta forno.
      Se hai bisogno di consigli sono qui 😉
      Ciao!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.