Crea sito

Cassatelle di ricotta ragusane

cassatelle di ricotta ragusane-2

Se c’è una cosa di cui i siciliani vanno fieri, è la cucina! Ogni città, ma anche ogni paesino, ha i suoi piatti tipici, soprattutto in occasione delle feste tradizionali, come Natale o Pasqua. A Ragusa, per Pasqua, è tradizione mangiare le impanate (scacce ripiene di carne d’agnello), i turciniuna (preparati invece con le interiora dell’agnello) e, come dolce, le cassatelle di ricotta ragusane, che sono molto diverse dalla cassata siciliana conosciuta in tutta Italia, sebbene abbiano in comune la ricotta come ingrediente base. Le cassatelle di ricotta tradizionali hanno una base che somiglia un po’ a una frolla, ma fatta con lo strutto, e sono ripiene di ricotta fresca vaccina aromatizzata con la scorzetta di limone, anche se ormai se ne vedono anche in versioni più “moderne” con aggiunta di gocce di cioccolato. Io adoro farle piccoline monoporzione, ma spesso vengono preparate più grandi e servite a fette. Esistono due scuole di pensiero riguardo alla loro produzione: c’è chi, all’interno della base, mette un cordoncino d’impasto “di rinforzo” per farle reggere meglio e chi, come me, opta per una soluzione più semplice e veloce richiudendo semplicemente i bordini, avendo l’accortezza di “pizzicarli” bene così da mantenere la forma inalterata in cottura. Eccovi la ricetta, se vi va potete vedere come l’ho realizzata in diretta facebook!

  • DifficoltàMedio
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni10-15 cassatelle
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 400 gSemola di grano duro rimacinata
  • 2Uova
  • 80 gZucchero
  • 100 gStrutto
  • 1 bicchierinoAcqua

Per la ricotta:

  • 500 gRicotta vaccina
  • 100 gZucchero
  • 1Scorza di limone
  • Cannella in polvere

Preparazione

  1. Per prima cosa, mettete la farina in una ciotola con lo zucchero, le uova e lo strutto e iniziate ad amalgamare.

  2. Aggiungete poca acqua a filo, giusto quanto serve per rendere l’impasto lavorabile, ma compatto.

  3. Lavorate brevemente l’impasto, formate una palla e lasciatela riposare in frigorifero per 10 minuti.

  4. Nel frattempo, condite la ricotta con lo zucchero, un pizzico di cannella e la scorzetta di limone grattugiata e lavoratela molto finemente: setacciatela più volte, oppure frullatela a lungo, oppure ancora passatela da un passaverdure. Più sarà lavorata, più fine e liscia sarà la sua consistenza finale. Io per comodità poi metto la ricotta in un sac-à-poche, ma tradizionalmente le cassate si riempiono utilizzando un cucchiaio.

  5. Estraete l’impasto dal frigorifero e stendetelo finemente su un piano infarinato, poi ritagliate tanti dischi (usando un coppapasta oppure poggiando un piatto sull’impasto steso e ritagliandone i contorni con un coltello).

  6. Pizzicate i bordi di ogni cerchio rialzandoli di circa 1 cm. Cercate di pizzicare a distanza regolare tutto il bordo e di pressare bene con le dita affinché le cassate non si sformino in cottura. Se preferite, potete realizzare dei piccoli cordoncini d’impasto e porli all’interno del diametro rialzato, questo aiuta a realizzare la forma ma crea anche una parte più spessa d’impasto all’interno delle cassate, quindi state attenti alla cottura per non avere angoli poco cotti.

  7. Inserite la ricotta all’interno di ogni cassata abbondando con la quantità, perché anche se in cottura tende a gonfiarsi, poi la ricotta si abbassa e si restringe un po’.

  8. Cuocete le cassate di ricotta in forno statico a 200° per 15-20 minuti (a seconda della dimensione delle cassate), o comunque fino a doratura della base. Estraete dal forno e gustate. Buon appetito, le vostre cassatelle di ricotta ragusane sono pronte per essere gustate, completandole a piacere con un po’ di cannella in polvere!

Note e consigli:

– Le cassate di ricotta ragusane si possono conservare a temperatura ambiente per 2-3 giorni;

– C’è chi, soprattutto se realizza le cassate con il cordoncino interno, fa cuocere 5 minuti la base senza ricotta per assicurarsene una perfetta cottura: il bilanciamento dei gusti è perfetto ma è più alto il rischio che le cassate si deformino in cottura;

– Potete anche aromatizzare la ricotta con gocce di cioccolato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.