Crea sito

Impanate di pollo e patate – ricetta pasquale ragusana

impanate di pollo e patate ricetta ragusana

Cari amici, la ricetta di oggi, quella delle impanate di pollo e patate, è una rivisitazione delle classiche impanate di agnello ragusane, piatto immancabile a Pasqua! Come saprete se siete miei lettori abituali, le scacce sono la punta di diamante della gastronomia ragusana, sia arrotolate che ripiene di verdure di ogni tipo. La tradizione vuole che a Pasqua si consumi la carne d’agnello, e infatti le impanate non sono altro che scacce farcite di carne!!! E, dato che in tutte le famiglie c’è almeno una persona che l’agnello non lo apprezza, nel tempo si sono sviluppate diverse varianti, fra cui le impanate di tacchino e quelle di pollo, appunto. La versione delle impanate di pollo che preferisco è quella in cui ci sono anche le patate, che rendono il ripieno più morbido, anche se in diverse famiglie arricchiscono la carne con piselli e/o cipolla. Come per le impanate di agnello, vi suggerisco di marinare la carne anche per una notte intera prima della preparazione per renderla più morbida e gustosa. Eccovi la ricetta, se volete potete vedere come l’ho preparata in diretta facebook!


Ho anche realizzato una cooking class virtuale con la mia bimba sulla preparazione delle impanate, se volete la trovate su facebook!
  • DifficoltàMedio
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4-6 impanate
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto:

  • 500 gSemola di grano duro rimacinata
  • 2 cucchiaiStrutto
  • 2 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 2 gLievito di birra secco (o 6 g di lievito fresco)
  • 250 mlAcqua (circa)
  • 5 gSale

Per il ripieno:

  • 1 kgCosce di pollo
  • 600 gPatate
  • Sale
  • Pepe nero
  • 1 spicchioAglio
  • Prezzemolo
  • Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. La sera prima della preparazione (o almeno 2-3 ore prima), preparate la carne e mettetela a marinare: disossate le cosce di pollo con un coltello adatto (in alternativa potete chiedere al macellaio di disossarle per voi) e tagliare la polpa a pezzettini di 1,5-2 cm circa. Sistemate i bocconcini di pollo in una ciotola e conditeli con sale, pepe, abbondante prezzemolo tritato, uno spicchio d’aglio tagliato a metà e un bel filo d’olio. Fate insaporire mischiando con le mani, poi coprite con la pellicola e sistemate la carne in frigorifero.

  2. Circa cinque ore prima del consumo, preparate l’impasto. Mettete la farina in una ciotola con l’olio e lo strutto.

  3. Sciogliete il lievito nell’acqua.

  4. Iniziate a impastare con una mano aggiungendo acqua a filo (la quantità necessaria può variare leggermente rispetto a quella indicata) fino a quando tutta la farina non è amalgamata.

  5. Trasferite l’impasto su una spianatoia infarinata, aggiungete il sale e lavoratelo fino a quando non è liscio ed elastico.

  6. Formate una palla, ungete un recipiente e riponetela all’interno. Coprite con la pellicola e lasciate lievitare. In alternativa, potete già dividere l’impasto in 4-6 panetti (a seconda di quanto grandi volete fare le impanate) e metterli a lievitare in un canovaccio pulito umido avvolto in un plaid.

  7. Mentre l’impasto lievita, pelate le patate, tagliatele a pezzetti e lessatele per 10 minuti in abbondante acqua salata, poi scolatele e lasciate intiepidire (devono essere quasi cotte ma non del tutto).

  8. A lievitazione ultimata (il panetto deve raddoppiare), dividetelo in 4 parti. Ancora, dividete ogni pezzo in due parti, una leggermente più grande dell’altra.

  9. Stendete con le mani la metà più grande fino a renderla abbastanza sottile cercando di dare la forma di un disco. Per comodità, prima di farcirla riponetela su un foglio di carta forno.

  10. Unite le patate alla carne, aggiungete un filo d’olio e farcite il disco d’impasto lasciando liberi i bordi.

  11. Stendete anche la seconda metà dell’impasto e poggiatela sulla carne.

  12. Sigillate i bordi con le dita e ritagliate l’impasto in eccesso, che potete riutilizzare per le altre impanate.

  13. Fate u rieficu, cioè ricamate i bordi aiutandovi con le dita (arte difficile di cui sono principiante!!!).

  14. Spennellate la superficie con un filo d’olio e fate qualche buco con i rebbi di una forchetta.

  15. Cuocete le vostre impanate di pollo e patate in forno ventilato preriscaldato a 190° per 35-40 minuti circa (la cottura varia anche a seconda della dimensione delle impanate: più sono grandi, più a lungo devono cuocere). Estraete le impanate dal forno e servitele subito oppure lasciatele intiepidire. Se le fate monoporzione, potete utilizzarle anche come cibo da pic-nic per pasquetta!

Note e consigli:

– Se volete, potete sostituire lo strutto nell’impasto con altri due cucchiai di olio;

– Vi sconsiglio di utilizzare il petto perché è più magro e secco;

– Potete cuocere le vostre impanate anche in forno statico a 220°;

– Potete gustare le impanate a temperatura ambiente, si mantengono morbide anche grazie alle patate.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.