Zuppa di soia verde con aglio e rosmarino

Ho fatto una zuppa di soia verde con verdure, aglio e rosmarino.
Ho finalmente utilizzato una confezione di fagioli di soia verde che avevo comprato tempo fa, e che continuavo a spostare da uno sportello all’altro della cucina in attesa di decidermi ad usarli. 🙂

zuppa di soia verde

Quando ho comprato questo sacchetto di soia verde la mia intenzione, a dire il vero, era quella di farne dei germogli. Ma sapete, no, come succede? Appena comprato l’ingrediente… ho smesso di autoprodurre germogli. 🙄

Così, insomma, qualche giorno fa, stanca di veder girare per la cucina questo sacchetto, mi decido. Apro il sacchetto e metto in ammollo questi benedetti fagioli di soia verde.
Non tutti però, no un po’ li ho tenuti da parte, perché li trasformerò, prima o poi, in germogli, giuro.

Nel frattempo, vi assicuro che la soia verde è ottima, in versione zuppa! 😀

Zuppa di soia verde con aglio e rosmarino

Ingredienti per 4 persone
550-600 g di soia verde (pesata già cotta)
1 carota
1 patata
mezza cipolla
mezza mela
gambi di 1 finocchio
2 coste di sedano (anche 3 secondo la lunghezza)
brodo vegetale (se volete farlo in casa: questa ricetta oppure questa)
2 spicchi d’aglio
rosmarino
olio extravergine

Procedimento

Premesso che ho lasciato la soia in ammollo in acqua per 24 ore, cambiando l’acqua per due volte.
Premesso che ho cotto la soia facendola bollire in una pentola d’acqua per 2 ore abbondanti. Eh, sono piccoli questi fagioli ma ci mettono un po’ a cuocere, francamente pensavo si cuocessero più velocemente!
Premesso che il peso della soia che vi ho dato negli ingredienti è un po’ approssimativo, perché in realtà quando ho iniziato ad assemblare questa zuppa sono andata un po’ a occhio.
E premesso, infine, che l’aggiunta della mezza mela è un’idea che ho rubato da una ricetta di un minestrone per bambini – che quasi un decennio fa io e mia figlia, ancora piccolina, avevamo visto in una rivista per bambini e poi cucinato insieme – e che, la mela, avrebbe lo scopo di addolcire un po’ la zuppa…
…ecco, premesso tutto ciò, il procedimento per realizzare la mia zuppa di soia verde è velocissimo: un quarto d’ora circa e potete portare in tavola!

Tritare tutte le verdure, più la mela, con il robot oppure il frullatore. Tritare a grana fine, tipo verdure per soffritto, per intenderci.

In una casseruola far soffriggere in poco olio uno spicchio d’aglio e un po’ di rosmarino. Versare le verdure tritate e farle appassire rigirandole con un cucchiaio di legno.

Aggiungere i fagioli di soia, già cotti (l’ho già detto lo so, ma preferisco specificare, casomai vi fossero sfuggite le mie mille premesse 😀 ) e far insaporire per qualche minuto.
Versare il brodo vegetale nella quantità desiderata, a seconda della consistenza che volete ottenere per la vostra zuppa di soia verde.

Far bollire a fuoco medio per una decina di minuti per dar modo ai sapori di mescolarsi. E alle verdure, soprattutto la patata, di completare la cottura.

Versare nelle scodelle, aggiungere un filo d’olio extravergine (volendo, anche del parmigiano grattugiato). Completare con un trito a crudo di aglio (il secondo spicchio 😉 ) e rosmarino.

zuppa di soia verde

Come potete notare dalle due foto, la mia zuppa di soia verde l’ho fatta in due versioni: una più asciutta e una leggermente più brodosa, così ho accontentato i gusti di tutta la famiglia 😉 Mio marito e mia figlia sono dei pastasciuttari perciò per loro la versione pochissimo brodosa, quasi asciutta, era d’obbligo; io e mio figlio invece amiamo le zuppe e le minestre in brodo, perciò…
E voi come la preferite la vostra zuppa di soia verde con verdure miste più aglio e rosmarino?

Buon appetito!! 😀

Vi aspetto sulla pagina Facebook, passate a trovarmi!!

Ehi, mi raccomando! Non dimenticate di leggere i miei consigli senza sale! 😀

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Precedente Pesto ai ciuffi di carota Successivo Sale di sedano (con essiccatore)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.