Melanzana a fisarmonica cotta in forno

Francesca!!!! Guarda cos’ho cucinato!!!! La nostra melanzana a fisarmonica è pronta!!!
Che facciamo ora? Vieni tu da noi o la “incarto” e mi auto-invito? 😆 😀
Ehhhh lo so, ho cucinato questa melanzana a fisarmonica in ritardo di appena un anno o due… ma dai… meglio tardi che mai!! 😆

melanzana a fisarmonica cotta in forno

E’ così, la melanzana a fisarmonica di questa ricetta doveva essere la protagonista di una cena.
Ci eravamo accordate per vederci una sera a cena, con rispettive famiglie, e con l’occasione provare questa ricetta. Ma sapete, no, come vanno le cose… succede che si rimanda, che si hanno degli impegni una volta io e una volta Francesca, finché succede che lei di punto in bianco si trasferisce a Pescara e la cena purtroppo salta del tutto. Allora ci si dice che ci rivedremo presto e con convinzione prometti che per Pasqua un giretto a Pescara non te lo toglierà nessuno. Invece poi accade che ti danno un appuntamento con un tavolo operatorio 🙄 e diventa obbligatorio rimandare il viaggio a quando ricapiterà l’occasione.
Nel frattempo… il pallino di fare questa ricetta mica passa! Ti ronza sempre nell’orecchio!
Ci pensi ogni volta che vai a fare la spesa e guardi le melanzane ma non le compri, e anche quando le compri ma poi le cuoci nel solito modo, grigliate, oppure a mo’ di pizzetta. E poi le ricompri, due, e una la grigli subito dicendoti “la seconda poi la faccio in quel modo là”.

Insomma, alla fine, due melanzane oggi e due melanzane domani, quel giorno finalmente… è arrivato!

Sììììì, di punto in bianco venerdì sera ho preso fuori la seconda melanzana, che aspettava in frigo da tre giorni, e ho deciso di farla “in quel modo là”.
E me ne sono fregata del caldo che faceva sfidandolo apertamente, accendendo il forno nonostante tutto e tutti. Son morta di caldo!!!! boia-d’-un-caldo-insopportabile! ma ho resistito stoicamente 😛
Ho anche fatto finta di dimenticarmi che in questa casa l’unica persona che mangia di gusto le melanzane sono io, e l’ho cucinata mettendoci la stessa cura che avrei avuto se l’avessi preparata per marito e figli, e Francesca e famiglia al completo.
E dopo me la sono pappata tutta io 😀 😉 😛
Ché visto che sono a dieta… con le verdure devo abbondare!! (e… ehm… neanche mi ricordo cos’ho cucinato per il resto della famiglia!! 😆 )

Ahah Francesca!!! Dopo questa, le melanzane a fisarmonica non hanno più segreti per me, prepara la tavola che prima o poi arriviamo!!!

Melanzana a fisarmonica cotta in forno

Ingredienti
1 melanzana tonda grande
2 pomodori maturi
mezza cipolla rossa
50 g di formaggio (facoltativo) (*)
basilico
origano
olio extravergine d’oliva

Procedimento
Lavare e affettare la melanzana senza affondare il taglio, lasciando cioè le fette unite sul fondo.

Lavare e affettare i pomodori e la cipolla.

Inserire tra le fette di melanzana una fetta di pomodoro e una di cipolla. Se i pomodori sono piccoli si possono inserire due fette di pomodoro.

Aromatizzare con origano e basilico, inumidire con un filo d’olio e infornare (forno a 200 gradi, tempo totale di cottura 45 minuti circa).

melanzana a fisarmonica cotta in forno - steps

(*) Non è obbligatorio aggiungere il formaggio, questa melanzana a fisarmonica si può fare anche in versione vegana. Ma la maggior parte delle ricette che si vedono in giro lo prevedono perciò ho deciso di aggiungerlo anch’io. Non ho dubbi che si possa utilizzare ogni tipo di formaggio, meglio però se abbastanza stagionato perché non bagni troppo, che di umidità ne fanno già abbastanza la melanzana e i pomodori. Io avevo in frigo del montasio e ho usato quello, l’ho aggiunto quasi a fine cottura per evitare che fondendo finisse tutto sul fondo della teglia. Sono certa che possano essere altrettanto adatti a questa ricetta anche formaggi come scamorza o caciocavallo o un misto pecorino… insomma sicuramente in futuro proverò anche altri formaggi.

Se decidete di usarlo fate come me: aggiungete il formaggio circa 10-15 minuti prima della fine della cottura, cioè dopo circa mezz’ora di cottura. Togliere dal forno la teglia, inserire le fette di formaggio tra le fette di melanzana e infornare di nuovo per 10 minuti o poco più.

A fine cottura prelevare con una paletta la melanzana dalla teglia di cottura e sistemarla in un piatto di portata. Le fette saranno belle morbide e sarà semplice porzionarle per servirle nei singoli piatti.
Servire calda o tiepida, eventualmente aggiungendo un filo d’olio a crudo e del basilico fresco.

melanzana a fisarmonica cotta in forno - fette

Per me è ottima, io amo le melanzane!!

Alcuni consigli:
– Consiglio l’uso di una teglia piccola che contenga di misura la (o le, se decidete di cuocerne più d’una) melanzana, perché in cottura si ammorbidisce e tende a “sdraiarsi”.
– Vi informo che io ho avuto l’idea di mettere la carta forno sul fondo della teglia temendo che la melanzana si attaccasse sul fondo, ma è stata una pensata inutile: la melanzana e i pomodori perdono liquidi e la carta forno non solo non è necessaria ma si inzuppa. Sconsiglio.
– Si può provare ad utilizzare le melanzane viola o bianche al posto di quelle nere per evitare il liquido nerastro che inevitabilmente si deposita sul fondo della teglia. Vi aggiornerò a questo riguardo quando avrò avuto l’occasione di provare anch’io le altre varietà di melanzana.
Senza sale– Infine, vi rinnovo i miei consueti consigli senza sale:
Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

E voi di che colore le preferite, le melanzane? 😀

melanzane

Vi aspetto anche sulla mia pagina Facebook, passate a trovarmi! 🙂

Precedente Pasta al pesto light di rucola, con pomodori, olive e... Successivo Pancakes senza uova con composta light di susine

2 commenti su “Melanzana a fisarmonica cotta in forno

    • catiaincucina il said:

      Grazie cara 🙂 E’ una ricetta dalla bella resa estetica, sono rimasta molto soddisfatta. Ed è versatile, si può fare con o senza formaggio, o arricchita con prosciutto cotto, così si trasforma in un bel secondo piatto. Si può fare vegana mettendo tofu o tempeh al posto del formaggio (è una prova che mi incuriosisce, un giorno o l’altro la farò). Poi mi farai sapere che versione ti inventerai tu!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.