Pasta al pesto light di rucola, con pomodori, olive e…

Questa è una pasta al pesto light. Ve l’ho detto, vero, che mi sono messa a dieta? 😀

Il pesto light che ho usato in questa ricetta è di rucola, fatto semplicemente con rucola, aglio, yogurt e un po’ di pinoli. E un cucchiaio di olio a testa.

pasta al pesto light di rucola con formaggio piccante

La pasta al pesto (tradizionale) con pomodori e olive nere è un primo piatto estivo piuttosto diffuso (ho saputo poi), ma io non lo conoscevo. Fino al giorno in cui, complice un pranzo “con i parenti”, l’ho scoperto grazie a mia cognata (fonte inesauribile di idee culinarie! 😉 ).

Ho capito all’improvviso che l’abbinamento pesto-pomodorini mi piace tanto, e così questo primo piatto semplice e veloce e buonissimo è diventato uno dei primi estivi che faccio più spesso.
A volte con qualche variante, come quella di cui vi parlo oggi 😉
Anzi, per la precisione le varianti qui sono due: il pesto di rucola al posto del pesto classico, e l’aggiunta di formaggio piccante.

Pasta al pesto light di rucola con pomodori, olive e formaggio piccante

L’aggiunta di formaggio al peperoncino è facoltativa, infatti i miei figli hanno preferito la versione senza (che vi mostro nella seconda foto).
Però… lasciatemi ripetere quel che ho detto loro: “…secondo me senza formaggio piccante… cosa vi siete persi!”. Ché qui questo formaggio è proprio la morte sua!
E se per caso siete a dieta come me, vi garantisco che la quantità di formaggio è al di sotto di quella concessa ad ogni pasto, perciò… vi autorizzo io ad usarlo 😉 😀

Ingredienti per 2 persone
160 g di pasta corta (io pasta mista)
5-6 olive nere denocciolate
8 pomodorini maturi
50 g di formaggio al peperoncino (facoltativo)

Per il pesto di rucola light
50 g di rucola
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaino di pinoli
1 cucchiaio di yogurt bianco naturale
2 cucchiai d’olio

Procedimento
Per prima cosa mettere a bollire l’acqua per cuocere la pasta, nel frattempo preparare il pesto di rucola:
Frullare la rucola con lo spicchio d’aglio, un cucchiaio di yogurt, i pochi pinoli e l’olio. Eventualmente, se non siete a dieta o se vi interessa un pesto più corposo, potete usare la mia ricetta del pesto di rucola e mandorle (che trovate QUI) con grana e formaggio spalmabile al posto dello yogurt.

Lavare e tagliare a spicchi i pomodorini.

Sciacquare le olive e tagliarle a rondelle.

Nel frattempo la pasta si sarà cotta, scolarla e versarla in una ciotola.

Condirla con il pesto, i pomodori e le olive e mescolarla bene, aggiustare d’olio se necessario.

Servire subito (versione calda o tiepida) oppure lasciar raffreddare. E’ ottima sia a temperatura ambiente che fredda di frigo.

Se optate per la versione con formaggio piccante potete aggiungerlo, tagliato a dadini, subito sulla pasta calda così si scioglie un po’, oppure direttamente sui piatti per la versione fredda.
Provate tutte le varianti! poi ditemi le vostre opinioni, per me sempre gradite 🙂

pasta al pesto light di rucola e pomodori

Lo sapete già, vero, che le mie ricette sono sempre senza sale aggiunto? 😉

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Vi aspetto sulla mia pagina Facebook!

Precedente Insalata estiva con patate Successivo Melanzana a fisarmonica cotta in forno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.