Cuocere i cetrioli si può! Cetrioli allo zenzero

Avete mai pensato di cuocere i cetrioli ? Vi è mai venuta l’idea di cucinare i cetrioli allo zenzero? Avete mai provato a cuocerli in padella?
Se anche ad una sola di queste domande avete risposto “sì” … Bene! Siete nella ricetta giusta! 🙂

cuocere i cetrioli allo zenzero

Devo dire la verità. Erano anni che mi domandavo se davvero si potessero cuocere i cetrioli. Da quando, un giorno di qualche anno fa, mia suocera, all’epoca non ancora novantenne ma quasi, ci disse d’averli cotti, dato che i suoi denti non le permettevano più di mangiarseli crudi. Confesso che io e mio marito ci eravamo guardati, con quello sguardo che noi sappiamo, sorridendo, e catalogando subito la cosa fra le stranezze tipiche della cucina di mamma Leda (eh eh, chi ci conosce sa 😉 😀 ).

Da quando ho aperto il blog ho avuto modo di imparare che le vie della cucina sono ben più infinite di quelle che conoscevo io, e sì che ne conoscevo già parecchie! dopo una vita di approfondimenti, esperimenti, letture, montagne di libri e riviste nonché enciclopedie di cucina. Ma una ricetta vera e propria che desse ragione a mia suocera giuro che non mi è mai capitata sotto al naso, mai l’ho letta in un libro di cucina, mai è successo che una ricetta abbia smentito in questi anni il nostro sorridere di quel giorno.
I cetrioli si mangiano solo crudi!
Cuocere i cetrioli? E quando mai?

Tre giorni fa mi sono decisa. Ho fatto una ricerca in rete. Complice inconsapevole la mia vicina di casa.
La stessa vicina di casa che a volte ci regala dei fagiolini (usati per fare un certo ottimo tortino) oppure i piselli (di cui usare anche i baccelli, in questa ricetta). Questa volta mi ha dato un sacchetto di cetrioli, rigorosamente del suo orto. Ottimi.
Visto però che qui i cetrioli non vengono mangiati proprio da tutti i componenti la famiglia (sottinteso: i figli) ho voluto cercare un modo per consumare questi cetrioli senza dover necessariamente vivere di insalate di cetrioli per tre giorni di fila due volte al giorno.
Ne ho trovate parecchie di ricette! Un numero più che sufficiente a farmi capire che la stranezza di mia suocera non era poi quella gran stranezza. Che roba! E noi che ci avevamo riso su! E ora devo proprio dirlo… ma quanto era, ed è, avanti mia suocera! 😀

Mai dare per scontato nulla ragazzi, in cucina tutto è possibile! 😀

Ovviamente ho subito sperimentato. Ed è stata una vera scoperta! Inaspettata, vi dirò.

Ecco subito le mie impressioni. Tutte positive!
Uno, i cetrioli si cuociono velocemente, non si ammorbidiscono troppo come avevo temuto, mi ero fatta l’idea che si spappolassero e invece no. Si comportano un po’ come le zucchine, perlomeno nella cottura in padella.
Due, diventano più delicati. Il sapore di cetriolo permane ma è un po’ meno marcato, il che per qualcuno che non gradisce il sapore deciso del cetriolo può essere positivo, e magari può convincere qualche denigratore dei cetrioli a fare un assaggio.
Tre, sono più digeribili. Certo, questo è il mio esperimento-pilota per cui posso basarmi su questa unica, finora, esperienza, ma li ho trovati molto digeribili, e leggeri, se si considera che ne ho cotti quattro e che… direi d’averne mangiati tre solo io. I cetrioli (crudi) a volte mi risultano poco digeribili e proprio per questo non ne uso mai più di uno a testa nelle insalate, a volte anche solo mezzo. Ma questa padellata di cetrioli allo zenzero l’ho mangiata proprio di gusto, e non ho avuto nessuna difficoltà a digerirli.
Aaahhh, che sia anche merito dello zenzero? 😉

Cuocere i cetrioli si può! Allo zenzero e in padella, esperimento riuscito!!

Ingredienti
4 cetrioli
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
scorza grattugiata di mezzo limone
olio extravergine

Procedimento
Pelare i cetrioli con un pelapatate e tagliarli a tocchetti.

Tritare lo spicchio d’aglio.

Grattugiare la scorza di mezzo limone.

Grattugiare un pezzetto di zenzero fresco fino ad ottenere un cucchiaino circa di polpa.
Riguardo la quantità di zenzero potete, naturalmente, regolarvi secondo il vostro gusto. Per me, con un cucchiaino di zenzero i miei cetrioli erano proprio buoni, e piccantini al punto giusto.

Mettere tutto in padella con un giro d’olio e spadellare a fuoco vivace per qualche minuto per far insaporire.

Bagnare con un paio di cucchiai d’acqua, abbassare la fiamma e chiudere il coperchio.

cuocere i cetrioli allo zenzero - steps

Far cuocere i cetrioli per 15 minuti circa, controllando e mescolando di tanto in tanto. Eventualmente aggiungere poca acqua (ma nel mio caso non è stato necessario).

Ecco fatto. Pochi ingredienti, cottura veloce, e i cetrioli allo zenzero cotti in padella sono pronti!

Il mio consiglio è di servirli tiepidi o freddi, in entrambi i casi mi sono proprio piaciuti. Si possono mangiare anche caldi naturalmente, ma secondo me ci perdono in sapore, meglio farli intiepidire.

Al momento di servirli, aggiungere una grattatina di scorza di limone direttamente nei piatti.

cuocere i cetrioli allo zenzero

senza saleNaturalmente io non ho aggiunto sale. 🙂
Vi assicuro che l’assenza di sale esalta il vero sapore dei cibi. Forse vi sembra un controsenso ma non lo è per nulla, credetemi. E le verdure, in particolare, senza sale rendono al meglio. Provate! 😀

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Ringrazio il blog Il pranzo di Babette e questa sua ricetta, l’idea dello zenzero l’ho presa da lì 😉 Poi per tutto il resto ho improvvisato 😀

Provate anche voi a cuocere i cetrioli!! E poi fatemi sapere che ne pensate!!

Vi aspetto sulla mia pagina Facebook!

e visitate anche le mie bacheche Pinterest 🙂

Ho rifotografato la ricetta in data 8/7/18 e come sempre lascio qui le foto precedenti. Non mi piaceva più la tovaglietta 😀 ma i cetrioli cotti continuano a piacermi!

cuocere i cetrioli allo zenzero cotti in padellacuocere i cetrioli allo zenzero

Precedente Insalata di pomodori e mais Successivo Pasta fredda sgombro olive e cipolla

4 commenti su “Cuocere i cetrioli si può! Cetrioli allo zenzero

  1. Milena il said:

    cercavo come cucinare i cetrioli e ho trovato la tua meravigliosa ricetta.. .con zenzero e SENZA SALE!!!!! Fantastico!!! da oggi in poi ti seguiro’ sempre grazie

  2. rossella festa il said:

    e grazie anche da me…ho un vagone di cetrioli degli orti, antichi come i padroni…ed ero proprio curiosa di sapere se si possono cuocere.. ora ci provo e poi ti dirò

    • catiaincucina il said:

      Ciao Rossella! Sì! fammi sapere che anche io sono curiosa! di sapere se ti piacciono 😀 Se non gradisci lo zenzero puoi provarli anche con le erbe aromatiche, con basilico e menta ad esempio 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.