La panzanella, oggi l’ho fatta così

La ricetta della panzanella, devo ammetterlo, non è nel mio dna. Io sono stata cresciuta a piada e tagliatelle e non ho saputo dell’esistenza della panzanella fino all’età adulta (molto adulta, direi).
E’ grazie a mio marito (che va matto per i piatti semplici, e che potrebbe nutrirsi di solo pane e pomodori per tempi biblici) che ho scoperto l’esistenza di tanti piatti gustosi come questo.

panzanella

Io non mi dilungherò raccontandovi le origini di questo piatto, né vi elencherò le tante versioni di cui ho letto, in più occasioni, sia in libri di cucina che nel web, mi limiterò a rimandarvi a questo link, dove di versioni ne vengono elencate parecchie e dove i commenti spiegano bene quanto accesa sia la “polemica” sulla vera panzanella e sui veri ingredienti originali.

Io, dal canto mio, posso solo dire che l’unica cosa che so con certezza è che la panzanella è sempre buona, sia in originale che in versione “come mi pare”.

A casa mia la panzanella non viene mai uguale, perché la faccio con gli ingredienti che ho o che mi ispirano.
Oggi l’ho fatta così: con l’origano perché il basilico l’avevo finito, con la cipolla dorata perché non avevo la rossa, e senza sedano che di certo metterò alla prossima occasione perché secondo me si addice.

La panzanella, oggi l’ho fatta così

Ingredienti per 2 persone
5 fette di pane toscano raffermo
1 cetriolo
3 pomodori maturi
1 cipolla piccola
origano q.b.
aceto di vino rosso q.b.
olio extravergine in quantità a piacere

Procedimento
Affettare la cipolla e metterla a bagno in acqua fredda cui sarà stato aggiunto aceto in quantità a piacere. Lasciare a bagno per 15-20 minuti.
Nel frattempo mettere le fette di pane in un piatto e bagnarle, poco, con acqua fredda e poco aceto. Mettere in frigo.
Pelare il cetriolo e tagliarlo a tocchetti (o a fette, come vi piace di più), lavare i pomodori e tagliarli a pezzetti piuttosto piccoli, conservando i semi e la parte liquida.
Trascorso il tempo di ammollo della cipolla, sciacquarla con acqua fredda, scolarla, eventualmente tamponarla leggermente con un panno o della carta da cucina, e versarla nella scodella dei cetrioli e pomodori.
Prendere le fette di pane ammollate. Se risultano troppo bagnate, strizzarle per togliere l’acqua in eccesso. Io evito di bagnarle con troppa acqua perché questo “strizzamento” del pane non mi piace, preferisco usare poca acqua e lasciare il pane un po’ asciutto, tanto poi si bagnerà ulteriormente con il succo dei pomodori, e con l’olio e l’aceto del condimento.
Tagliare a pezzetti irregolari le fette di pane ammollato, aggiungerlo alle verdure, condire con olio, aceto e origano (o basilico, se preferite), mescolare e riporre in frigo per minimo mezz’ora, ma un paio d’ore sarebbe meglio.

panzanella

Commento senza sale

senza saleSe non avete tempo di aspettare il riposo in frigo (che avrebbe lo scopo di far insaporire il pane) e volete mangiarla subito, può essere utile l’aggiunta di due o tre pizzichi di gomasio per insaporire il pane ammollato.

E ora come sempre i miei consigli:

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

 

Grazie per aver letto questa ricetta!

Seguitemi anche su Facebook! la mia pagina è qui. 🙂

 

Precedente La notte bianca dei foodblogger Successivo La piadizza romagnola

4 commenti su “La panzanella, oggi l’ho fatta così

    • catiaincucina il said:

      Grazie a te Laura!! E nel frattempo ho ricevuto la tua foto! Wow! Te la pubblico fra cinque minuti nella rubrica “le mie ricette fatte da voi”. Che meraviglia, sono stracontenta Laura!! Ciao!

  1. maria antonietta il said:

    io faccio tostare leggermente il pane nel tostapane poi lo taglio a cubetti , lo aggiungo agli altri ingredienti e condisco con olio e sale. Mangiare subito senza tempi di riposo.E’ morbido ma leggermente croccante….

    • catiaincucina il said:

      Ciao Maria Antonietta! E’ un’ottima idea, grazie del suggerimento! 🙂 Io però… senza sale 😉 Grazie d’essere passata di qui Maria Antonietta, buona serata! 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.