Gallette finger food ai pomodorini secchi e cetrioli

Gallette finger food: rende l’idea? Sì, se avete pensato a delle mini-tartine fatte con le mini-gallette! 🙂
Si tratta di gallette di piccola misura, più piccole delle gallette tradizionali. A me piacciono molto perché sono più sfiziose e più comode, tanto che a volte le mangio anche mentre lavoro, come spuntino (sicuramente ipocalorico). Spesso le porto a tavola al posto del pane ed è stato durante un pasto che abbiamo scoperto che a noi piacciono molto con il formaggio fresco. Ve ne avevo parlato in una ricetta precedente (questa), vi ricordate?
Ecco, la ricetta di oggi è un po’ la seconda puntata di quell’idea, la versione finger food di un antipasto, uno spuntino oppure un secondo informale e semplice, ma sfizioso.
E poi, quella di oggi è anche l’occasione per proporre un’altra idea per utilizzare i “miei” pomodorini secchi 😉

gallette finger food

Gallette finger food ai pomodorini secchi e cetrioli

Ingredienti
gallette di mais
gallette di riso
formaggio fresco (spalmabile in vaschetta oppure robiola, caprino o ricotta) oppure spalmabile fatto in casa
pomodorini secchi conditi (questi)
cetrioli
origano per decorare

Procedimento
Spalmare le gallette di mais con il formaggio spalmabile. Adagiare su ognuna un pomodorino secco. Completare con una rondella d’oliva, o un cappero (già presenti nel condimento dei pomodorini).

Spalmare le gallette di riso con il formaggio e adagiare su ognuna una fetta di cetriolo. Decorare con origano (se gradita, si può usare la menta al posto dell’origano).

L’unico accorgimento che mi sento di consigliare è di servirle subito dopo averle preparate, altrimenti l’umidità del formaggio tende ad ammorbidire le gallette.
Ma, ribadisco, è solo un consiglio… conosco qualcuno che le preferisce morbide (mia figlia) quindi come per tutte le cose… è questione di gusti!

gallette finger food

Vi saluto come sempre lasciondovi i miei consigli senza sale 🙂

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Vi aspetto sulla mia pagina Facebook!!

Precedente Focaccia ai pomodorini secchi Successivo Fusilli al sugo 7 minuti di Gianluca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.