Fusilli al sugo 7 minuti di Gianluca

Avete mai sentito parlare del sugo 7 minuti? Me l’ha insegnato il mio amico Gianluca! 😀

E io, che ho una predilezione per i sughi veloci saltati in padella, non potevo non provarlo subito!

E poi, parlando di amici, non posso non menzionare anche Lucia e Cesare, perché il peperoncino fresco (anzi peperoncione!) che ho utilizzato in questo sugo 7 minuti proviene direttamente dal loro orto.

Eh già, se anche a voi è capitato d’andare a cena a casa di amici, e poi di portarvi a casa dei peperoncini raccolti nel loro orto al chiaro di luna a mezzanotte… potete senz’altro capirmi se non ho resistito e li ho usati subito nel mio sugo 7 minuti 😀

fusilli al sugo 7 minuti

Fusilli al sugo 7 minuti di Gianluca

Ingredienti per 2 persone
200 g di fusilli bucati lunghi
4-5 pomodori maturi
½ cipolla rossa
olive nere (facoltative)
origano (oppure un rametto di basilico)
peperoncino a piacere
olio extravergine

Procedimento
Mettere a bollire l’acqua per la pasta.
Lavare e tagliare a pezzi i pomodori.
Affettare la cipolla.
In una padella saltapasta versare un giro d’olio extravergine e subito dopo la cipolla e i pomodori a pezzi. Far andare a fuoco vivace per 7 minuti senza coperchio.
Durante la cottura aggiungere il peperoncino e l’origano (oppure, come da ricetta originale del mio amico Gianluca, un rametto di basilico). Io ho aggiunto anche le olive nere, perché mi piacciono e in estate le uso un po’ in ogni piatto.
Nel frattempo l’acqua sarà giunta a bollore e si potrà buttare la pasta. Il tempo di cottura dei fusilli che ho utilizzato io è di 10 minuti, per cui allo scadere dei 7 minuti di cottura del sugo ho spento il fuoco sotto alla padella e ho lasciato il sugo in attesa, senza coperchio (un dettaglio, questo, che Gianluca mi ha precisato: no coperchio).
Quando la pasta è cotta versarla nella padella saltapasta, accendere di nuovo il fuoco e far saltare per un minuto o due.

E i fusilli al sugo 7 minuti sono pronti per essere mangiati di gusto!

fusilli al sugo 7 minuti

Due precisazioni:
– La ricetta originale di Gianluca prevede un rametto di basilico, da usare “assolutamente” con il gambo. Mi perdonerete se ho usato l’origano, ma quest’anno i miei vasi di basilico, purtroppo, non hanno fatto il loro dovere. 😐
– I peperoncini di Lucia e Cesare non pizzicano in punta, ma sono infuocati a partire dalla metà. Supponendo che questa caratteristica non sia esclusiva di questi peperoncini ma che avvenga anche con tutti gli altri… tenetelo in considerazione nel decidere la quantità di peperoncino da usare! 😀

Senza saleE per non dimenticare che ridurre il sale fa bene alla salute… vi lascio come sempre i miei consigli 🙂

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Grazie per aver letto questa ricetta! 🙂

Vi aspetto anche su Facebook! La mia fanpage è qui!

Precedente Gallette finger food ai pomodorini secchi e cetrioli Successivo The freddo al limone e zenzero

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.