Lenticchie al pomodoro e rosmarino

Anche se Capodanno è passato nessuno ci vieta di parlare di lenticchie, vero? 🙂 Eccole qua, sono le lenticchie al pomodoro e rosmarino che ho preparato per il pranzo del primo giorno dell’anno. Cioè ieri.

lenticchie pomodoro e rosmarino

 

Questa cosa della tradizione, delle lenticchie che portano soldi e che devono essere mangiate a Capodanno, lo devo proprio dire… mica esisteva a casa mia quando ero bambina! Noi il cotechino, o lo zampone, lo mangiavamo sempre con il purè di patate e le lenticchie non facevano parte degli alimenti ricorrenti sulla nostra tavola. E mi riferisco a tutto l’anno, non solo al periodo natalizio.

Francamente non so dire se fosse così solo a casa mia, le lenticchie ai miei genitori piacciono quindi non poteva dipendere da un loro scarso interesse verso questo legume.
Propendo più per la tesi che qui da noi, o meglio nelle famiglie d’origine dei miei genitori, le lenticchie non fossero un piatto della tradizione (mentre lo erano invece i ceci). La mia famiglia in quanto a tradizioni culinarie (contadina in linea paterna e costiera in linea materna) ha sempre saputo il fatto suo, perciò non ho dubbi che la mancanza delle lenticchie nella mia infanzia abbia una ragione precisa di certo legata alle singole famiglie. Ma forse, forse, anche a questa precisa zona della bassa Romagna compresa fra Riccione, Cattolica e relativo territorio collinare. Non so, forse mi sbaglio ma ho questa idea qui (chi avesse modo di delucidarmi meglio in materia mi contatti tranquillamente, uno scambio d’informazioni mi farebbe piacere).

Fatto sta, che ad un certo punto, quando ero già grandicella, le lenticchie sono comparse. E da quando ho iniziato a cucinare da sola non sono più mancate sulla tavola di Capodanno, per poi diventare frequenti anche sulla tavola di tutti di giorni, tanto ci piacciono.

E poi hanno due marce in più rispetto ad altri legumi: uno, si cuociono velocemente, cosa per me importantissima!! due, piacciono un sacco ai miei figli!! 😀

Ieri le ho cucinate così, con pomodoro e cipolla e con il rosmarino. Il rosmarino per me si adatta proprio bene al sapore delle lenticchie. Ma devo dire che le mie lenticchie non sono quasi mai uguali, a volte le faccio senza pomodoro, a volte aggiungo pancetta o prosciutto o speck, a volte le faccio piccanti a volte no…

Ieri è andata in onda questa versione, che si può proprio dire sia vegana: le lenticchie al pomodoro e rosmarino con la cipolla e leggermente piccanti.

Lenticchie al pomodoro e rosmarino

Ingredienti per 4 persone
300 g di lenticchie piccole
1 carota
2 cipolle piccole
gambi di un finocchio (oppure 1 costa di sedano)
5 cucchiai di passata di pomodoro
4 cucchiai di olio evo
1 rametto di rosmarino
peperoncino a piacere

Procedimento
Non tutte le lenticchie necessitano di ammollo. Di solito io non lo faccio, anche perché sulle confezioni viene specificato quando l’ammollo non è necessario. Ieri però l’ho fatto. Ho usato delle lenticchie che avevo acquistato in Umbria, di sicura provenienza locale, e siccome sulla confezione non era specificato nulla ho ritenuto che un breve ammollo fosse utile (e ringrazio la mia amica Luisa, che era con me quando le ho comprate, per il consiglio 🙂 ).
Le ho tenute in ammollo per circa 3 ore.

Dopo l’ammollo, ho scolato le lenticchie e le ho messe a bollire in una pentola con un litro e mezzo d’acqua (più o meno) con la carota, una cipolla e il sedano. Ops, già, il sedano l’avevo finito e così ho usato i gambi di un finocchio. Ormai lo sapete, lo faccio sempre 🙂

Ho lasciato cuocere per 20 minuti dal bollore.

Ho tritato la seconda cipolla e fatta saltare in padella con l’olio e il peperoncino.

Poi ho aggiunto la passata di pomodoro e l’ho fatta cuocere per alcuni minuti. Nel frattempo ho scolato le lenticchie dal brodo di cottura.

Ho tolto le verdure del brodo. Ehi! Non buttatele, mi raccomando!!! usatele per fare delle polpette! (come queste!)

Ho versato le lenticchie nella padella, ho aggiunto il rosmarino e fatto insaporire per alcuni minuti. Se necessario si può aggiungere un po’ d’olio, io ho ammorbidito con poca acqua.

Vi consiglio di servire queste lenticchie al pomodoro e rosmarino calde e con fette di pane abbrustolito, oppure anche con delle bruschette all’aglio.

Enjoy!

lenticchie pomodoro e rosmarino

Buon appetito!

Senza saleE ora… anno nuovo, sì, ma consigli senza sale sempre gli stessi!! 😀

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Vi ringrazio per aver letto la mia ricetta delle lenticchie al pomodoro e rosmarino 🙂

Vi aspetto anche sulla pagina Facebook e su Pinterest. Passate a trovarmi! 🙂

Vi ricordo che la mia amica Luisa è conosciuta anche come Mamma Lù. Passate a trovare anche lei, è bravissima 😉

 

Precedente Buon 2016 ! (e le top-ricette del 2015) Successivo Rotolo al salmone con ricotta e rucola

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.