Polpette di ricotta e verdure (ma che verdure?)

Eccole qua! Sono le polpette di ricotta e verdure più originali del mondo!!! Anzi, le polpette di ricotta e verdure più economiche del mondo!!! Cioè, le polpette di ricotta e verdure più… beh, ora vi racconto…

polpette di ricotta e verdure

Qualche settimana fa “girovagavo” nei gruppi di cucina Facebook a cui sono iscritta. Continua ad essere uno dei miei passatempi preferiti, il guardare e leggere ricette 🙂

Mi imbatto in un commento della mia amica e collega blogger Rossana, del blog Ricette di Rossana. Il commento più o meno diceva così: “indovinate con cosa mi sono inventata di fare le polpette oggi, con le verdure del brodo vegetale”.

Avete presente i fumetti, no? Quelli in cui viene disegnata una lampadina accesa sulla testa del personaggio. Ecco! Io mi sono sentita subito così!! Appena ho finito di leggere la frase, subito ho detto “evvai Rossana!! wow!! questa idea sarà mia!!!”.

E certo!! Perché il cosa fare delle verdure del brodo vegetale è, anzi era, uno dei miei piccoli dilemmi! Già.
Infatti, come vi ho raccontato in diverse occasioni (ad esempio nella ricetta degli Gnocchi agli asparagi oppure nell’articolo Cucinare senza sale) la cottura in acqua disperde i sapori, e per chi non usa il sale non è certo un metodo di cottura consigliabile.
E le verdure del brodo vegetale, ovviamente, una volta prodotto il brodo non è che abbiano più tutto quel sapore, oltre al fatto che sono tutte mollicce, e non dà molto gusto mangiarle così come sono diventate, no?

Ma i paladini dell’antispreco come me non sono di certo disposti a buttarle. Anche perché rimangono comunque una fonte di fibre.
Finora, l’unico utilizzo (il più ovvio e meno fantasioso) che avevo sempre sfruttato era di frullarle e aggiungerle al minestrone, oppure nelle zuppe di legumi per inspessire le zuppe frullando le verdure assieme ad una parte dei legumi. Come faccio ad esempio quando cucino i fagioli schietti.

Ma ora non più. Ho sperimentato questo utilizzo “a polpetta” dopo aver cucinato la zuppa di orzo e lenticchie rosse.
L’avevo detto proprio lì in quella ricetta, che avevo tolto le verdure di proposito per un altro utilizzo. Eccolo qui l’altro utilizzo! 😀 E dopo quel giorno, queste polpette le ho già ripetute due volte. Ahah, e chi mi ferma più ormai?!

Polpette di ricotta e verdure (ma che verdure?)

Ingredienti per circa 10 polpette (a seconda delle dimensioni)
verdure cotte miste da brodo vegetale o zuppa (1 carota, 1 gambo di sedano, 1 patata, 1 cipolla)
ricotta q.b. (io ho usato circa 200 g)
pangrattato q.b.
noce moscata
pepe
farina di mais per l’impanatura

Procedimento
Le verdure utilizzate per queste polpette ovviamente sono ben cotte e morbide. Per questo motivo possono essere schiacciate semplicemente con un forchetta e non è necessario frullarle o passarle al passaverdure.

Dopo aver schiacciato le verdure riducendole in una purea grossolana, aggiungere la ricotta e mescolarla bene alle verdure.

Insaporire con pepe a piacere e una bella grattugiata di noce moscata. Se il gusto della noce moscata vi piace… siate generosi! 😉

Aggiungere pangrattato in quantità sufficiente per ottenere un composto della giusta consistenza. La quantità di pangrattato può variare a seconda della quantità e del tipo di verdura usata: se non viene usata la patata, ad esempio, dovrà essere aggiunto più pane. Ma può dipendere anche dall’umidità presente nel composto: se le verdure sono ben scolate oppure se, al contrario, sono molto bagnate, la quantità di pangrattato dovrà essere aggiustata in modo differente.

Formare le polpette con le mani e passarle nella farina di mais ricoprendole interamente.

Io le ho ripassate in padella (antiaderente) con appena un filo d’olio oppure si possono passare in forno (ho provato e riescono bene anche in forno 😉 ).

Il bello di queste polpette è che non necessitano di una vera e propria cottura: sarà sufficiente far dorare la panatura, che grazie alla farina di mais risulterà bella croccante.

polpette di ricotta e verdure

Buon Appetito! E grazie per aver letto questa ricetta!

Seguitemi anche su Facebook! Cliccate qui!! 🙂

Poi magari passate a visitare la sezione polpette (ben rifornita!) del blog di Rossana 😉

Mi raccomando, non dimenticate i miei consigli senza sale:

Senza saleSe anche voi come me non usate sale discrezionale, oppure se siete interessati a tentare questa strada, sapete senz’altro che il modo migliore, e più semplice, per insaporire senza aggiungere sale è quello di usare le spezie. La noce moscata ben si adatta alle ricette con la ricotta, e quindi anche a queste mie polpette di ricotta e verdure 😉

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

 –

Precedente Tortini di insalata ai semi di sesamo Successivo Pesto di pomodori secchi ai semi misti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.