Polpettine vegetariane con salsa alla menta

Preparare delle polpettine vegetariane è uno dei tanti metodi che ho adottato per far mangiare le verdure ai miei figli. Bisogna dirlo: non è un metodo rivoluzionario, in questo caso non ho proprio inventato nulla di nuovo… però funziona! E poi, è una ricetta di semplice realizzazione, proprio come piace a me, quindi non potevo non provarci.

Oggi ho accompagnato le mie polpettine vegetariane con una salsa di yogurt e menta nella quale le abbiamo intinte, mangiandole con le mani. Ai miei figli questa salsa piace, e questo metodo dell’intingere i cibi lo vivono come “stile fast food” mangiando di gusto. Spero proprio possa funzionare anche con altri bambini! 😉

polpettine vegetariane con salsa alla menta

Polpettine vegetariane con salsa alla menta

Ingredienti per le polpettine vegetariane
2 patate grandi
2 zucchine
1 melanzana (io piccola)
5 cucchiai di pangrattato
5 cucchiai di parmigiano grattugiato
5 cucchiai di farina di ceci
100 g di provolone piccante o altro formaggio a piacere
olio q.b.
pangrattato e sesamo tostato q.b. (per la panatura)

Ingredienti per la salsa alla menta
1 vasetto di yogurt bianco naturale (non zuccherato)
foglie di menta fresca in quantità a piacere
foglioline d’origano fresco (facoltativo)
½ spicchio d’aglio
succo di ½ limone
2 cucchiaini di olio

Procedimento
Per prima cosa preparare la salsa di yogurt e menta semplicemente in questo modo: tritare finemente le foglie di menta e l’aglio (io ho una piantina di origano e ho aggiunto anche le foglioline di un rametto, ma è facoltativo) e aggiungerli allo yogurt, mescolare con il succo di limone e l’olio e riporre in frigo durante la preparazione delle polpette.

Procedere con la preparazione delle polpettine vegetariane: sbucciare le patate, lavare le zucchine e la melanzana. Tagliare a tocchetti e tritare il tutto con il mixer fino a ridurre tutte le verdure a pezzettini. (Inutile dire che possono essere utilizzati anche altri tipi di verdure!).

Cuocere in una padella antiaderente con poco olio per 15-20 minuti, a coperchio chiuso all’inizio e poi senza coperchio negli ultimi minuti per far asciugare l’eccesso di umidità.

Spegnere il fuoco, lasciar intiepidire e aggiungere il parmigiano grattugiato, la farina di ceci e il pangrattato. In mancanza della farina di ceci, o nel caso non piacesse, si può utilizzare altro pangrattato nella stessa quantità. Mescolare.

Per ultimo aggiungere il formaggio grattugiato grossolanamente con una grattugia a fori larghi, oppure tagliato a dadini.

Formare le polpettine. Io le ho fatte piuttosto piccole e ne ho ottenute 37.

Mescolare del sesamo tostato al pangrattato, circa in proporzione di 1:4, cioè 1 cucchiaio di semi di sesamo ogni 4 cucchiai di pangrattato, e rigirarvi le polpettine. Se non avete mai tostato il sesamo vi rimando a quanto spiegato nella ricetta delle carote al sesamo e pangrattato.

Disporle in una teglia leggermente unta e versare un filo d’olio anche sulle polpettine.
Infornare a 200-220 gradi per 15 minuti circa, comunque fino a doratura. Io le ho rigirate una volta, decidete se con il vostro forno questo passaggio sia necessario o meno. Eventualmente, per chi non volesse accendere il forno, si possono anche dorare in padella antiaderente (come faccio ad esempio con le polpette di ricotta e verdure).

Servire le polpettine vegetariane accompagnandole con la salsa di yogurt e menta. Potete versarla direttamente sulle polpettine oppure servirla a parte, così ognuno potrà intingere le polpettine nella salsa a suo piacimento.

Per il nostro gusto queste polpettine vegetariane sono ottime tiepide oppure a temperatura ambiente.

polpettine vegetariane con salsa alla menta

Suggerimento: per i bambini più piccoli la salsa potrebbe essere acidula, in questo caso si può sostituire il succo di limone con la scorza grattugiata, e si può eventualmente eliminare l’aglio, trasformando in tal modo la salsa al limone in una semplice salsa di yogurt ed erbe aromatiche. E per i bambini più grandicelli… beh, potete tentare la via… dell’aggiungere allo yogurt un po’ di ketchup! (ehhh, cosa non ho fatto io, per rendere appetibili queste benedette verdure!!).

😀

Ed ora i miei consueti consigli senza sale:

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Grazie d’aver letto questa ricetta!

Seguitemi anche su Facebook, vi aspetto!!

Precedente Gazpacho con crostini di pane di segale Successivo Finta torta di frutta - ricetta estiva

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.