Crea sito

La mia pasta frolla, ricetta base

La mia ricetta della pasta frolla è ancora scritta a mano su un foglietto di almeno venticinque anni fa.

Ricordo ancora la Sandra (l’articolo è d’obbligo perché la Sandra è solo lei!) mentre, tutta infarinata, preparava la pasta frolla per la crostata. Sandra, ti ricordi? Mi hai spiegato che la pasta frolla deve stare poco in forno altrimenti si secca, che bisogna toglierla quando la si vede appena colorita, e io ancora la preparo nello stesso identico modo. E tu?

In questi anni ho fatto buon uso di questa ricetta, tanto che la crostata fatta con questa mia pasta frolla è piuttosto “famosa” tra amici e parenti, e viene molto apprezzata alle feste di compleanno dei miei figli.
E, naturalmente, è ottima anche per fare i biscotti.

la mia pasta frolla classica

La mia pasta frolla, ricetta base

Ingredienti
250 g di farina
80 g di burro
80 g di zucchero
1 uovo intero
½ bustina di lievito
scorza grattugiata di limone q.b. oppure vanillina
poco latte (al bisogno)

Procedimento
Versare la farina in una terrina capiente e creare un foro centrale.

Nota: spesso la aumento la quantità di farina da 250 g a 300 g. Ciò non pregiudica la bontà della frolla, risulta solo un po’ più friabile perciò più adatta alla realizzazione dei biscotti, oppure di crostate con decorazioni meno tradizionali delle classiche strisce (tipo sbriciolate, fiorellini, cuoricini e simili).

Versare lo zucchero, l’uovo, il burro morbido a pezzetti e la buccia di limone grattugiata.

Lavorare con i polpastrelli finché non si sentono più i granelli di zucchero, facendo però attenzione a non scaldare il burro, e poco alla volta incorporare la farina.

All’inizio l’impasto risulta sbriciolato, ma lavorandolo si amalgama senza problemi. Se necessario, qualora l’impasto risultasse troppo asciutto (in genere dipende dalla farina) si può bagnare con pochissimo latte.

Ottenuta una palla, riporla in frigo per almeno mezz’ora prima di utilizzarla per una crostata o dei biscotti.

la mia pasta frolla

Volendo, si può decidere di arricchire questo impasto di base con altri ingredienti per ottenere golose varianti, ad esempio si può aggiungere il cacao, o la farina di nocciole, o il cocco… ma, se vorrete seguirmi, avrò modo di parlarne in dettaglio nelle singole ricette 🙂

Una ricetta in cui ho ottenuto 4 diverse varianti è questa dei biscotti 4 gusti 😉

Ed ecco qui altre frolle, variazioni basate su questa ricetta:
pasta frolla alla farina di farro semintegrale
pasta frolla alle nocciole tostate
– pasta frolla con avocado al posto del burro

Grazie per aver letto questa ricetta!

Vi aspetto su Facebook! Se volete visitare la mia fanpage cliccate qui! 🙂

***********

Aggiornamento del 27/11/18: le foto nuove non sono migliori, hanno solo una migliore luce, ma bisogna provarci, un passetto alla volta, a fare del proprio meglio, no? E comunque quel che più conta è che in tutte queste foto, vecchia e nuove, c’è la presenza di mia figlia: qui c’era il suo grembiule, nelle nuove la formina a forma di cane 🙂

pasta frolla

6 Risposte a “La mia pasta frolla, ricetta base”

    1. Wow Nani, sei una cuoca molto operosa! 🙂 La farina… uso quella che ho! Comunque di solito la 0, a volte anche la 1. La 00 solo in casi sporadici, essendo molto raffinata non è che mi piaccia molto usarla, anche se è vero che è quella tradizionalmente consigliata per i dolci. Ma la crostata, comunque, viene bene rustica, secondo me. Ciao!

  1. Sono contenta della citazione ma tu sicuramente ne hai fatto buon uso!!!!
    Ora sono io, dopo 25 anni, ad essere tua allieva e con grande soddisfazione perchè hai ricette innovative, rapide e adatte alle moderne esigenze dietetiche. Complimenti!!!!

  2. Beata te, io ancora la devo trovare la mia frolla ideale, ma questa tua mi ispira moltissimo, sarà la prossima che provo! Ciao 🙂

    1. Nooo non ci credo! ahahah! Naturalmente è questione di gusti, finora è sempre piaciuta a tutti spero sia così anche per te ma fammi sapere che ne pensi mi raccomando!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.