Pasta frolla con avocado al posto del burro

Avete mai assaggiato la pasta frolla con avocado, cioè fatta con l’avocado al posto del burro?

Dopo averne sentito parlare in alcune occasioni, volevo assolutamente provarla. E non avendo trovato nulla in vendita, niente biscotti o crostate, né dolci con l’avocado, mi sono attrezzata 🙂 e la mia bella pasta frolla con avocado me la sono fatta da me.

pasta frolla con avocado al posto del burro

Ho comprato un paio di avocado (o avocadi? boh!) e ho aspettato qualche giorno che maturassero.
PS: fate attenzione perché l’avocado è fetente, è capace di passare dallo stadio “è durissimo al tatto quindi non è ancora maturo” allo stadio “accidenti sembrava maturo e invece la polpa è marrone e devo buttare tutto, anche se dalla buccia non si capiva un tubo”. Insomma, non aspettate che sia morbido al tatto, perché potrebbe essere già troppo tardi. 😉

Un mesetto fa circa, una sera, ho deciso di cimentarmi, e siccome non sapevo proprio da dove partire riguardo pesi e misure di farina, zucchero o avocado, se uova si o uova no eccetera, mi sono messa alla ricerca di ricette, parola chiave: avocado al posto del burro.

Sarà che certe volte “googleare” mi annoia, perché nonostante i circa più o meno cinquantaseimila risultati, finisco chissà perché per non trovare quello che cerco…

…oppure sarà perché a volte queste ricerche le faccio all’ultimo momento, cioè ad esempio quando ho già versato la farina nella ciotola, ho già tagliato a pezzi l’avocado e vengo al pc con le mani infarinate e umide e con l’ansia che “e-se-poi-nel-frattempo-l’avocado-mi-si-scurisce-?”…

…e l’ansia da “devo spicciarmi, che è tardi”…

In questi frangenti trovare la ricetta giusta che fa per me può diventare davvero un’impresa difficile, combattuta come sono tra la curiosità di leggere tutte le ricette esistenti e l’ansia di veder realizzata la mia ricetta perfetta. Perché io lo so, lo so che potrei anche finire per passare tutta la serata davanti al pc, affascinata dalle tante possibili ricette realizzabili, e con buona pace degli ingredienti che sono di là, in cucina, che mi aspettano.

E quindi insomma, alla fine, dopo aver provato a leggere due o tre ricette, di cupcakes e brownies che nulla c’azzeccavano con la frolla, e una di una frolla che l’autore, se ho ben capito nella mia frettolosa lettura, aveva già in programma di modificare… decido di lasciar perdere e di tornare in cucina per fare di testa mia.

E finisco per decidere che una semplice variazione personale della mia classica pasta frolla, quella fatta con il burro ma al posto del quale usare l’avocado, può essere la cosa migliore da farsi. Praticità, semplicità e niente complicazioni inutili, e via con la mia ricetta personale fatta a naso da me (e mi raccomando diffidate delle imitazioni !!  questa ricetta è puro frutto delle mie e solo mie mani in pasta notturne !! 😛 ).

Pasta frolla con avocado al posto del burro

Ingredienti
300 g di farina
100 g di avocado
100 g di zucchero (semolato o di canna)
1 uovo intero
½ bustina di lievito
succo e scorza grattugiata di ½ limone

Procedimento
Versare la farina mescolata al lievito in una terrina capiente oppure sul tagliere e disporla a fontana.

Sbucciare l’avocado e frullarlo con il mixer.
Ho fatto questa pasta frolla con avocado tre volte. In un’occasione ho provato a schiacciarlo con la forchetta, ma ho stabilito che rimane granuloso e che anche dopo aver lavorato l’impasto alcuni pezzettini di avocado rimangono tali e non si sciolgono, ecco perché per me è meglio frullarlo.

Versare nella ciotola la farina, lo zucchero, l’uovo, l’avocado frullato, il succo e la scorza grattugiata di limone.

pasta frolla all'avocado-impasto

Mescolare con un cucchiaio poi lavorare con i polpastrelli finché lo zucchero si sarà sciolto e impastare incorporando la farina.

Ottenuto un impasto morbido ma compatto, del tutto simile nella consistenza alla pasta frolla tradizionale, riporlo in frigo per mezz’ora avvolto nella pellicola, o chiuso in un contenitore, prima di utilizzarlo per produrre biscotti o crostate.

Se ben chiuso, e se riposto in frigo, il panetto si conserva bene anche per diversi giorni, al massimo si ossida appena un po’ in superficie, caratteristica tipica dell’avocado, ma all’interno rimane di quel bel colore verde che le foto ben riportano.

Questa per me bellissima pasta frolla con avocado, dal bel colore verde chiaro, può essere utilizzata per fare biscotti e crostate. Io per ora ho provato i biscotti, li ho fatti al naturale, cioè usando la pasta così come la vedete in foto, e li ho fatti al cioccolato, cioè aggiungendo del cioccolato fuso nell’impasto.
Li ho anche distribuiti un po’ in giro (mamma, cognata, nipoti…) perché ero curiosa di avere quante più opinioni possibili, visto che i miei figli si sono dimostrati un po’ scettici (e te pareva!). I commenti sono stati:
– la mia mamma: “buoni quelli al naturale” (eh eh me l’aspettavo)
– i nipoti: “ci piacciono di più quelli al cioccolato” (me l’aspettavo!!!)
– cognata: “esperimento riuscito” (diplomazia allo stato puro! 😀 )
– marito e figli: “quand’è che li fai normali?” (sob 😛 )
– io: che vi devo dire… i biscotti, con o senza cioccolato che fossero, mi sono piaciuti!!

Certo, non è una frolla identica a quella al burro, ma mica lo si deve pretendere, no? E’ friabile, ha un retrogusto che ricorda, sì, il sapore dell’avocado ma non è per niente invadente e io lo vedrei bene (il sapore) abbinato alle mandorle o alle nocciole, oserei dire anche alle arachidi o agli amaretti. Perciò penso proprio che, figli e marito permettendo, mi cimenterò di nuovo con altre produzioni, perché… perché sono sicura che con la giusta combinazione di sapori si può arrivare ad ottenere una pasta frolla con avocado perfetta per biscotti e crostate perfette 🙂

Perciò… si parte! La modalità “ma quanto mi piace sperimentare in cucina” è ON 😀

pasta frolla con avocado al posto del burro

Enjoy!

Ehi, vi aspetto anche su Facebook 🙂 e su Pinterest

Aggiornamento 31/8/18
Se volete provare a fare i biscotti, con questa pasta frolla con avocado ho provato quattro diversi tipi di biscotti. Provateli tutti!, li trovate QUI 🙂

Aggiornamento 29/3/19
In tre anni ho ripetuto innumerevoli volte questa frolla, sia per fare i biscotti sia per le crostate alla marmellata. Ogni volta mi sono dimenticata di ri-fotografare la frolla-base per poter aggiornare le foto di questa ricetta, ma oggi finalmente ho provveduto a questo aggiornamento 😀 Come sempre vi lascio qui le foto originarie per ricordo, sono le foto della mia primissima pasta frolla all’avocado sperimentata quella sera di tre anni fa, non posso cancellarle! 😀

pasta frolla con avocado
pasta frolla con avocado
Precedente Gnocchi in crema di asparagi Successivo Quiche Lorraine #BookFood

10 commenti su “Pasta frolla con avocado al posto del burro

    • catiaincucina il said:

      Grazie a te Manuela! 😀 Provala anche al cioccolato eh! io sono in fase-esperimenti, prossima prova: con gli amaretti! 😉

  1. Erika il said:

    Buona sera!
    Mia mamma ha comprato 1 kg di avocado
    Ricordavo di aver letto questa ricetta… ma le volevo chiedere, se preparassi tanta tanta frolla, potrei congelarla?

    • catiaincucina il said:

      Ciao Erika! 1 kg? be’ avete abbastanza avocado per farci parecchie cose, ad esempio posso suggerirti di usarne uno per fare il guacamole? 😀
      Riguardo alla frolla, onestamente io non ho mai avuto la necessità di congelarla, né la frolla classica né quella con l’avocado, per cui non posso parlarti della mia esperienza diretta, però so che c’è chi lo fa (d’altronde esiste anche la pasta frolla congelata da acquistare). So che c’è chi congela il panetto e chi i biscotti già fatti (da cuocere), per cui non vedo impedimenti per la frolla all’avocado, che da cruda ha una consistenza molto simile alla frolla classica. Andando a sensazione io preferirei congelare i biscotti già fatti e procederei alla cottura subito dopo lo scongelamento, quando la consistenza della pasta è lavorabile ma ancora fredda. La prossima volta che faccio i biscotti provo anch’io, mi hai messo la curiosità! 🙂
      Facci sapere Erika, le esperienze sono sempre utili a tutti!

    • catiaincucina il said:

      Ciao Antonio! Sìììì!!! col cioccolato già provata! 😀 Grazie per il suggerimento, proverò anche con la ricotta! 😉

  2. Adriana il said:

    Ciao Catia, sono messicana e ti posso dire come scegliere un buen avocado dal di fuori. Bene si la buccia è troppo verde ed è troppo duro, lascialo perdere; si invece è nero (come dovrebbe essere) ma al tatto è troppo morbido, vuol dire che quando lo aprirai sarà da buttare. Cioè deve essere morbido che quando lo schiacci con la mano, appena si sente morbido, tipo il kiwi quando è al punto giusto. Se non riesci ad schiacciarlo non va bene e lo devi lasciar maturare. Poi al punto giusto sempre si fa marrone, noi per guacamole o qualsiasi ricetta (conta anche per il dolce) mettiamo un po’ di limone, qualche goccia. Ti devo anche dire che ho fatto la tua pasta frolla quella originale ed è piaciuta tanto a miei figlie anche si ho aggiunto la banana He He! , poi siccome non uso quasi il burro ho fatto col avocado ma ho usato il cacao nel impasto così non si è sentito per niente. Comunque, grazie per le tue belle ricette. Un bacio ed spero di essere stata utile con la scelta del avocado.

    • catiaincucina il said:

      Ciao Adriana! certo che mi sei stata utile! grazie! ehhh infatti le prime volte che compravo l’avocado qualche errore di valutazione l’avevo fatto! 🙂 e grazie anche per aver fatto la mia frolla! è vero la versione al cacao è la preferita dai bambini (anche aggiungere le gocce di cioccolato, o del cioccolato tritato è una buona soluzione). Grazie di nuovo, ciaooo

  3. LaLò il said:

    L’avocado non diventa marroncino se, tagliato in due, a pezzettoni, a pezzettini o frullato, ci lasci il seme (che toglierai, ovviamente, prima di proseguire).
    Fonte: un anno e mezzo vissuto in America latina.
    Proverò la frolla quanto prima. Grazie!

    • catiaincucina il said:

      Ciao Lalò! wow! davvero? (io finora ho rimediato inumidendo la superficie con il succo di limone), ma dimmi, quindi si taglia l’avocado nel modo richiesto dalla ricetta dopodiché si mette in un sacchetto o un contenitore e il seme si aggiunge semplicemente lì dentro insieme alla polpa?
      Grazie a te!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.