Penne integrali al radicchio e pancetta

Vi propongo oggi delle penne integrali al radicchio, una verdura che amo molto.
Anche questo condimento, è veloce e si prepara durante il tempo di cottura della pasta.

penne integrali al radicchio

Per questa ricetta ho usato il radicchio di Verona, ma si può tranquillamente sostituire con il trevigiano, ottenendo ugualmente un ottimo risultato.
Propongo gli ingredienti per due persone perché è la quantità precisa che ho cucinato oggi.

Penne integrali al radicchio e pancetta

Ingredienti per 2 persone
180 g di pasta integrale formato penne
1 cespo di radicchio
50 g di pancetta affumicata tagliata a dadini
½ cipolla
4-5 cucchiai di panna liquida
Olio
Pepe (facoltativo)
Pecorino grattugiato (facoltativo)

Procedimento
Mentre la pasta cuoce, mettere a rosolare i dadini di pancetta e la cipolla tritata in poco olio.
Quando la pancetta è appena colorita e la cipolla non ancora appassita, aggiungere il radicchio tagliato a striscioline (io lo taglio con le forbici direttamente sulla padella, forse i veri cuochi non approveranno, ma si fa prima!).
Far appassire il radicchio rigirandolo spesso ma verificare che non si ammorbidisca troppo.
Scolare la pasta e versarla nella padella del condimento. Farla saltare aggiungendo la panna, che serve solo per stemperare leggermente il gusto amarognolo del radicchio, ma si può anche omettere senza alterare, secondo me, la riuscita del piatto.
Macinare un po’ di pepe a piacere direttamente sui singoli piatti. Chi lo gradisce può aggiungere del pecorino grattugiato, a me piace.

Buon appetito!

penne integrali al radicchio

Senza sale-1Data la presenza della pancetta affumicata, del pepe e del pecorino, questo piatto è adatto ad un tentativo di riduzione del sale: potete provate diminuendo il sale nell’acqua della pasta. Provate, togliendo anche un solo cucchiaino dal “pugno” che siete soliti usare e vi renderete conto che iniziare è molto più semplice di quanto possa sembrare! 🙂

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

 

Grazie per essere passati di qui! 🙂

Seguitemi anche su Facebook! La mia fanpage è qui. Ciao!!

Precedente Crema di carote della Flavia Successivo La mia pasta frolla, ricetta base

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.