Insalata di pasta con pomodori e stracchinato di capra

Non è un’insalata di pasta delle solite questa insalata di pasta con pomodori, aglio e stracchinato di capra.

Innanzi tutto perché la pasta è diversa dalla solita pasta, e poi perché l’ho condita, oltre che con pomodori e aglio, e fin qui nulla di strano, con un formaggio di capra, lo stracchinato appunto, che ho comprato e mangiato per la prima volta oggi (cioè, l’oggi di mentre scrivo 😀 ). Insomma due novità nello stesso piatto.

La pasta: si tratta di fusilli con farina d’orzo, che a vederli sembrano normali fusilli, magari appena appena un po’ più scuri ma di poco, come la pasta semintegrale, ma con la particolarità di contenere una percentuale di farina d’orzo. Me li aveva regalati, insieme ad altre specialità, l’amica e collega Nadia del blog Cuoca per passione un regalo che mi ha fatto davvero un piacere immenso, una vera sorpresa ricevere quel pacco! E poi mi piace così tanto provare prodotti e sapori nuovi!

Questa pasta è davvero buona, il profumo in cottura ricorda la pasta integrale ma poi nel gusto è più delicata, e condita così come l’ho condita… mmmh sono proprio soddisfatta del mio pranzo! 😀

E lo stracchinato di capra? Anche questo è una novità per me. L’ho comprato in una bottega dei Gruppi di Acquisto Solidale, gruppo a cui ho aderito in passato per lungo tempo ma che poi ho dovuto lasciare per motivi logistici, e l’incursione odierna mi ha ripagata del rimpianto che ho a volte per certi prodotti di qualità che non è facile incontrare facendo la normale spesa giornaliera. Questo stracchinato è un formaggio a latte crudo di capra, con crosta fiorita vellutata (simile a quella dei formaggi tipo brie o affini, vi mostro poi una foto nel procedimento).

È un formaggio cremoso, che si scioglie al contatto con la pasta calda, e che… mmmmh è strabuonissimo. Con questa pasta d’orzo è proprio il formaggio giusto, ma sono certa sia ottimo anche su crostini caldi o bruschette 🙂

Ma ok, alle bruschette penserò un’altra volta… oggi è il turno di una bella insalata di pasta d’orzo con pomodori, aglio, origano e stracchinato di capra. Siete pronti per la ricetta?

insalata di pasta d'orzo con pomodori e stracchinato
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    12 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Fusilli con farina d’orzo
  • Pomodori maturi bio
  • Stracchinato di capra
  • Aglio
  • Origano (o altre erbe aromatiche a piacere)
  • Olio extravergine d’oliva
  • Peperoncino (facoltativo)

Preparazione

  1. Nella lista non ho indicato il peso degli ingredienti perché ho cucinato a occhio. Per me il bello della pasta fredda estiva è proprio la sua ‘variabilità’. E se contiene un pomodoro in più o in meno, o il timo o la menta al posto dell’origano, poco importa. Ci piace? Bene, allora va bene così 😀

    Il procedimento è quanto di più semplice, davvero alla portata di tutti, anche di chi non abbia mai cucinato in vita sua. Ve lo scrivo qui, ma so che lo sapete già ad intuito:

    – mentre la pasta è già in cottura, lavare e tagliare a pezzetti i pomodori, porli in una insalatiera;

    – sbucciare l’aglio e togliere il germoglio centrale, tritare l’aglio più o meno finemente, come vi piace;

    – condire i pomodori con un giro d’olio, l’aglio e l’origano (e il peperoncino, se decidete di usarlo);

    – quando la pasta è cotta scolarla e versarla ancora calda nell’insalatiera, mescolare e aggiustare d’olio se necessario;

    – a questo punto aggiungere lo stracchinato tagliato a pezzetti: se la pasta è ancora calda il formaggio in parte si scioglierà.

    Se si preferisce che il formaggio rimanga a pezzi più integri sarà sufficiente attendere qualche minuto per far intiepidire, o anche raffreddare, la pasta.

    stracchinato di capra

    Varianti:

    Se siete vegani non sarà per voi una rinuncia eliminare il formaggio e avete la mia parola che questa pasta d’orzo è ottima anche condita con i soli pomodori freschi e l’aglio (l’aglio ci vuole, ha il suo perché 😀 ).

    Ma per noi ‘drogati’ di formaggi… be’ questo stracchinato un assaggio lo merita. Si può ovviamente sostituire con altro formaggio di capra o con altro formaggio a pasta molle sempre a crosta vellutata edibile, oppure, cambiando genere, con feta o con la classica mozzarella, magari di bufala.

    Certo, ogni formaggio ha un suo gusto e una diversa consistenza che necessariamente darà una diversa impronta al piatto, ma sono certa che sarà ottima in ogni caso. Le insalate di pasta con i pomodori freschi sono il piatto estivo principe di casa mia, e tutte le varianti possibili passeranno sicuramente sulla mia tavola nel corso dell’estate!

    E adesso… Buon appetito!

  2. insalata di pasta d'orzo con pomodori e stracchinato di capra
  3. Come sempre vi aspetto anche sulla pagina Facebook e su Pinterest 🙂

Consigli senza sale

Senza saleConsigli senza sale: fermo restando il mio consiglio di sempre, cioè di eliminare gradualmente il sale nell’acqua di cottura della pasta (provateci! scoprirete che è molto più semplice di quel che sembra!), per insaporire le insalate di pasta basta poco: se i pomodori sono di qualità si è già a metà dell’opera (i pomodori del contadino hanno un sapore che ciao 🙂 ) e poi non devono mancare le erbe aromatiche e l’aglio tritato. Spero che l’aglio vi piaccia perché insaporisce davvero tanto. Inoltre, se lo gradite, non dimenticate anche un pizzico di peperoncino, che stimola le papille gustative ‘simulando’ un sapore più intenso e aiutandovi in questa conquista del sapore autentico dei cibi 🙂

Dai provate, mettete in pratica i miei consigli senza sale!

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Precedente Cheesecake cioccolato e arancia candita Successivo Insalata di cereali con fragole e aceto balsamico

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.