Scorze di arancia candite alla cannella

Oggi vi propongo le scorze di arancia candite alla cannella, le avete mai provate?

scorze di arancia candite alla cannella

Le scorze di arancia candite fatte in casa secondo me creano dipendenza. 🙂 La prima volta che mi sono cimentata mi era sembrato difficile. Ma poi, forse per il fatto che ho imparato a prepararne poche alla volta (con la buccia di due, massimo tre arance), ho capito che non solo non è difficile né impegnativo, ma che è una di quelle ricette a cui non si può più rinunciare! Sia in versione sfiziosa intinte nel cioccolato, come quelle che vi ho proposto in questa occasione, sia per motivi “utilitaristici”, cioè per utilizzarle nei dolci. E poi è un’ottima ricetta antispreco: perché mai buttare le bucce delle arance bio?

Ho utilizzato le mie scorze candite nei Kranz, e le utilizzo praticamente in ogni ricetta in cui sono previsti i canditi.

Durante queste vacanze natalizie ho provato a produrle in versione aromatizzata alla cannella. Un successone! Sono ottime! E, ovviamente, sono perfette nei dolci natalizi! Quindi, visto che le vacanze natalizie ufficialmente non sono ancora finite 😀 eccomi qui a parlarvi delle mie scorze di arancia candite alla cannella.

E siccome ai miei figli piacciono tanto anche da mangiare così, da sole, ho deciso che ne metterò alcune, debitamente incartate e infiocchettate, dentro alle loro calze della Befana!

Scorze di arancia candite alla cannella

Ingredienti (quantità specificate nel procedimento)
buccia di arance non trattate
zucchero
acqua
cannella (stecca e in polvere)

Procedimento
Tagliare la buccia delle arance a striscioline. Questa volta non ho tolto la parte bianca, perché non era molto spessa, e non sono assolutamente risultate amare.

Metterle in un tegame, ricoprirle d’acqua e farle bollire per alcuni minuti.
Scolarle, buttare l’acqua, ricoprirle con altra acqua fredda e farle di nuovo bollire per alcuni minuti. Ripetere infine una terza volta (se le vostre scorze sono più sottili di quelle che vedete qui nelle mie foto evitate la terza bollitura altrimenti possono sbriciolarsi).

Finite queste operazioni di bollitura, sciacquare le scorze d’arancia con acqua fredda, scolarle bene e pesarle. Poi pesare una uguale quantità d’acqua e infine una quasi uguale (un po’ inferiore) quantità di zucchero. Praticamente per ogni 100 grammi di scorza d’arancia io peso circa 80 g di zucchero. Risultano ugualmente dolcissime.

Mettere le scorze, l’acqua e lo zucchero in una padella. Aggiungere uno o due pezzetti di cannella, secondo il proprio gusto, e portare a bollore.

Cuocere a fuoco basso per non far scurire lo sciroppo, mescolando e rigirando spesso, fino a completo assorbimento dello sciroppo.

Al termine di questa procedura (le scorze sono appiccicose) metterle ad asciugare su una gratella.

Questa volta le ho sistemate davanti ad un termosifone. Non so se è un metodo ortodosso, comunque è stata sufficiente una notte perché le scorze si asciugassero ma non troppo, cioè rimanendo umide quel tanto che basta per far aderire lo zucchero. Se si asciugano troppo poi lo zucchero non si attacca!

Prima di ripassare le scorze nello zucchero, aggiungere allo zucchero un po’ di cannella in polvere. Poi, lo zucchero inutilizzato vi consiglio di versarlo nel barattolo in cui riporrete le scorze. Quando dopo qualche ora proverete ad aprire il barattolo sentirete che buon profumo di cannella!

Le scorze si conservano chiuse in un barattolo, se sono ben asciutte anche per un mese (se invece sono umide è bene fare attenzione alla possibile formazione di muffe). Io ho sperimentato che è vantaggioso tenere il barattolo in frigo, non solo perché si mantengono molto bene e a lungo (per diversi mesi), ma anche perché è una vera comodità avere le scorze sempre lì a disposizione per i miei dolci!

Enjoy!

scorze di arancia candite alla cannella

Grazie per aver letto questa ricetta! 🙂

Seguitemi anche su Facebook! Cliccate qui!!

Precedente Panettone salato farcito Successivo Tartufini alla crema di nocciole e cocco

2 commenti su “Scorze di arancia candite alla cannella

  1. woww fantastiche! Mi sembravano complicate da fare ma la tua spiegazione è chiarissima, devo farle assolutamente! PS pensi che vengono bene anche col limone invece che l’arancia? grazie mille, baci

    • catiaincucina il said:

      Sì certo! Le scorze di limone candite si possono fare con lo stesso procedimento. Ancora non le ho sperimentate, quindi non posso essere precisa per eventuali aggiustamenti, ad esempio per la quantità di zucchero o il tempo di asciugatura, ma sono certa che siano ottime. Per l’abbinamento con la cannella non saprei, per cui… urge sperimentazione! 😀

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.