Sbriciolata alle arachidi con farcitura di marmellata

Questa sbriciolata alle arachidi è nata per un caso fortuito.

Avevo programmato di fare dei biscotti. Sono andata al supermercato a prendere gli ingredienti necessari e… ho dimenticato di comprare il burro! Così ho deciso di improvvisare una pasta frolla all’olio.

La frolla è venuta molto bene, però i biscotti si siano rivelati di difficile realizzazione perché si sbriciolavano, forse a causa dei pezzetti di arachidi.
Così, mentre ero lì con le mani in pasta e non sapevo come risolvere il problema dello sbriciolamento, mi sono ricordata d’avere fatto in passato una crostata ricoperta di briciole di frolla e allora ho deciso di sospendere i biscotti e di trasformarli in questa stratosferica, sì stratosferica, sbriciolata alle arachidi che ho farcito con della marmellata di mirtilli.

Un dolce ottimo! che ci ha conquistati.

sbriciolata alle arachidiSbriciolata alle arachidi con farcitura di marmellata

Quelle che indico di seguito sono le quantità esatte che ho utilizzato. Si tratta di quantità abbondanti per un solo dolce, che ho cotto in una teglia diametro 24 cm. Con la pasta rimanente poi ho fatto dei biscotti, sì sì, alla fine con molta pazienza ci sono riuscita!

Ma per preparare la sbriciolata di pazienza ne basta proprio poca perché è facilissima, velocissima e anche divertente, si possono coinvolgere anche i bambini: fategli sbriciolare la pasta!

Ingredienti (per una teglia da 24 cm + circa 40 biscotti)
400 g di farina
2 uova
200 g di zucchero
100 g di olio di semi
1 cucchiaino di lievito x dolci
80 g di arachidi (pesate ovviamente dopo averle sbucciate)
marmellata di mirtilli (meno di mezzo barattolo)

Procedimento
Ho sbucciato e tritato le arachidi (con il mixer).

Ho messo la farina in una ciotola capiente, praticato un foro centrale e versato lo zucchero, l’olio e le uova. Ho lavorato con le mani per far sciogliere lo zucchero poi aggiunto le arachidi tritate e il lievito. Ho lavorato di nuovo fino ad ottenere un panetto.
L’impasto tende a sbriciolarsi ma alla fine si ottiene un panetto (che unge un po’ le mani) da riporre in frigo per circa mezz’ora.

Nel frattempo ho preparato lo stampo per crostate e l’ho ricoperto di carta da forno.

Trascorso il tempo di riposo, si deposita un po’ d’olio sul fondo del contenitore: è normale, è sufficiente tamponare il panetto con carta da cucina ed infarinare le mani.

Ho preso una parte della pasta e l’ho disposta in briciole grossolane sulla teglia, schiacciandola con le mani e distribuendola bene fino ad ottenere una base di pasta, avente uno spessore uniforme.

Ho cosparso la base di pasta con la marmellata, poi sbriciolato la pasta rimanente sulla marmellata fino a ricoprirla tutta. Ho cercato di produrre briciole piuttosto piccole e di fare in modo che non rimanesse della marmellata scoperta. Ho schiacciato leggermente con le dita, soprattutto mi sono accertata che il bordo fosse ben ricoperto di pasta per evitare che la marmellata fuoriuscisse durante la cottura.

L’ho cotta in forno come per una normale crostata a 180° per circa 20 minuti, comunque fino a leggera doratura.

E questo è il risultato:

sbriciolata alle arachidi

Poi l’ho cosparsa di zucchero a velo, ma secondo me è bella a vedersi anche al naturale.

Questa sbriciolata alle arachidi è croccante e morbida allo stesso tempo. È una vera delizia. E il giorno dopo secondo me è anche più buona.

sbriciolata alle arachidi

Le arachidi (o noccioline americane che dir si voglia) hanno un gusto intenso e forse qualcuno potrebbe preferire le nocciole, o le mandorle, ma non temete: ho tutte le intenzioni di sperimentare tutte le possibili varianti, di questa sbriciolata farcita, quindi tenetevi pronti!

Potete trovare la ricetta di base di questa frolla alle arachidi e senza burro cliccando QUI e della frolla alle nocciole cliccando QUI.

E ora, se avete la curiosità di sapere qualcosa dei biscotti, ve li mostro:

biscotti alle arachidiA vederli ora non si direbbe che siano di “difficile realizzazione” come li ho definiti all’inizio, semplicemente bisogna armarsi di un po’ di pazienza e farne pochi (tre o quattro) alla volta, perché l’impasto tende a sbriciolarsi e non si lascia domare dal mattarello, ma alla fine…volevamo dei biscotti alle arachidi e così, dopo la sbriciolata, abbiamo avuto anche quelli!

Provatela questa sbriciolata alle arachidi, e provate anche i biscotti 😉 non ve ne pentirete! Fatemi sapere le vostre opinioni con un commento qui o sulla pagina Facebook. Vi aspetto!

 

Con questa ricetta partecipo al contest Io in cucina del blog facileconpam  http://blog.giallozafferano.it/facileconpam/in-cucina-contest/#

Precedente Foglie d’ulivo ai pomodori secchi e pangrattato Successivo Chitarrine agli asparagi e scamorza affumicata

4 commenti su “Sbriciolata alle arachidi con farcitura di marmellata

    • catiaincucina il said:

      Ciao Lu! Penso di sì, se usi però una teglia non più grande di 24 cm. Comunque, pensandoci, dato che la dose di farina che uso di solito per la crostata con la frolla classica è di 250 g, e considerato che l’olio usato per questa ricetta era più che sufficiente (come ho scritto, infatti, dopo il riposo in frigo se ne è depositato un po’ sul fondo) mi sento di poterti consigliare una piccola modifica alle proporzioni, prova così: 250 g farina, 1 uovo, 100 g zucchero, 60 g olio, un cucchiaino raso lievito, 50 g arachidi. Fammi sapere, mi raccomando! Ciao e grazie d’essere passata di qua.

    • catiaincucina il said:

      Se ti piacciono le arachidi, sì, te la consiglio! E’ croccante e l’accostamento arachidi-marmellata è da provare! 😉 Ciao, a presto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.