Crostata alla farina di farro semintegrale

Oggi vi lascio al volo la ricetta della crostata alla farina di farro semintegrale che vi avevo menzionato nella ricetta precedente.

crostata alla farina di farro semintegrale

In effetti, questa crostata alla farina di farro non dovrei considerarla una nuova ricetta ma la continuazione della ricetta precedente, cioè della ricetta base della pasta frolla alla farina di farro semintegrale.

E invece ho separato le due ricette. Per due motivi.

Primo, perché dopo aver realizzato questa pasta frolla e questa crostata, e dopo averla mangiata, ho deciso che la frolla fatta con la farina di farro semintegrale è ottima! e io e mia figlia abbiamo decretato che deve essere perfetta per realizzare anche dei biscotti. Perciò era doveroso avere nel blog la ricetta base di questa frolla, per dare modo a tutti voi di utilizzarla nel modo che preferite.

Secondo, perché con questa crostata alla farina di farro voglio ringraziare pubblicamente una mia collega blogger, Kharmela del blog Carmencita da leccarsi le dita, che con la sua torta con farina di farro e crema di castagne mi è stata ispiratrice. E’ grazie a questa sua ricetta se, già parecchio tempo fa, mi era venuta l’idea di usare la farina di farro in un dolce. E nonostante sia passato parecchio tempo da quando ho letto la ricetta la prima volta, questo “pallino” mi è sempre rimasto. Tanto che quando ho comprato la farina di farro, mentre prendevo il sacchetto mi sono detta “oh, finalmente posso fare la torta di Kharmela!”. E anche se poi non ho seguito alla lettera la sua ricetta 😀 il suo contributo morale è innegabile e ci tenevo proprio a dirlo qui! Ciao Kharmela! 🙂

Ecco, e il risultato di tutto questo percorso è questa crostata alla farina di farro semintegrale:

Crostata alla farina di farro semintegrale

Ingredienti
1 pasta frolla alla farina di farro semintegrale
200 g (o anche di più) di marmellata di pere fatta in casa
cannella in polvere a piacere (facoltativa)

Procedimento
Preparare la pasta frolla alla farina di farro come da ricetta (qui).

Dopo il riposo in frigo, stendere la pasta con un matterello. Può essere utile infarinare la pasta per non farla attaccare al matterello o al tagliere.

Rivestire di carta forno una teglia per dolci (la mia è da 24).

Stendere la base, usando circa la metà dell’impasto, poi formare il bordo facendo prima un cordone di pasta che dovrà essere premuto con i polpastrelli per unirlo bene al fondo.

pasta frolla alla farina di farro semintegrale

Ricoprire la base con la marmellata. Io ho usato la mia marmellata di pere con la buccia. Ma se volete usare la crema di castagne come ha fatto Kharmela, benissimo, ottima scelta. 😉
Sulla marmellata di pere, facoltativa una spolverata di cannella in polvere. L’aroma della cannella con questa marmellata di pere sta benissimo (ma usando la crema di castagne invece non la metterei).

Con la pasta rimanente decorare la superficie nel modo preferito.
Io l’ho decorata, come faccio spesso, con semplici cordoncini di pasta. E’ un modo facile e sbrigativo che ha comunque una buona resa estetica, soprattutto se si vuole dare un tocco rustico alle crostate.
E l’aria rustica questa crostata alla farina di farro ce l’ha!

Cuocere in forno a 180° per 15-20 minuti. Nella cottura delle crostate io non supero mai i 20 minuti altrimenti la frolla si secca, ma il mio consiglio è di considerare sempre che ogni forno è a sé, perciò tenetelo d’occhio, soprattutto negli ultimi minuti. 🙂 Anche il tipo di marmellata usata, o la quantità, può far variare di qualche minuto il tempo di cottura. 😉

Vi auguro buona colazione, o merenda, o…. 😀

crostata alla farina di farro semintegrale

Grazie per aver letto questa ricetta!

Vi aspetto su Facebook!

Se volete visitare la mia fanpage cliccate qui! 🙂

Precedente Pasta frolla alla farina di farro semintegrale Successivo Spaghetti pomodoro e feta

4 commenti su “Crostata alla farina di farro semintegrale

    • catiaincucina il said:

      Uuuuuuu che svista!! grazie Sara per avermelo chiesto, mica me n’ero accorta! 180 gradi per 15-20 minuti, con il consiglio, come sempre, di regolarsi in base al proprio forno perché i forni non sono tutti uguali. Lo aggiungo subito nella ricetta, grazie!! :-*

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.