Insalata di grano saraceno

Oggi ho voluto sperimentare l’ insalata di grano saraceno. Avevo voglia di una variazione sul tema, in questo periodo tutto dedicato alle (amatissime a casa mia) insalate di pasta, di riso o di cuscus: i piatti che preparo più frequentemente in questi giorni.

insalata di grano saraceno

Le insalate di pasta, e le sue varianti, sono ottimi piatti estivi perchè si possono preparare in anticipo ed essere servite sia come primo piatto che come piatto unico, possono essere portate in spiaggia o a casa di amici o essere proposte nei buffet o cene in piedi.
Questa insalata di grano saraceno secondo me è molto gustosa perchè il grano saraceno ha una consistenza, mangiandolo, simile a quella dell’orzo, che a me piace tantissimo.

Insalata di grano saraceno

Ingredienti in quantità a piacere
grano saraceno (per 4 persone ho usato circa 350 g)
pomodorini
peperoni
sedano
carote
fagiolini lessati (facoltativi)
mozzarelline
olive nere
origano
olio extravergine

Procedimento
Risciacquare il grano saraceno in acqua fredda e cuocerlo seguendo le indicazioni riportate sulla confezione. Io l’ho lessato per 20 minuti circa, poi l’ho scolato, messo in un’insalatiera e condito con poco olio. L’ho lasciato intiepidire, nel frattempo ho preparato le verdure.

Lavare le verdure e tagliarle a dadini. Ho indicato come facoltativi i fagiolini, perché si è trattata di un’aggiunta dell’ultimo minuto non prevista all’inizio: ho voluto provare l’abbinamento di una verdura cotta con altre crude e il contrasto a me è piaciuto. Cuocere i fagiolini nel modo preferito, io li ho cotti al vapore, lasciandoli un po’ al dente.

Tagliare in quattro i pomodorini e le mozzarelline.
Aggiungere le olive.
Mescolare il tutto con il grano saraceno e condire con olio e origano.
Riporre in frigo per almeno un paio d’ore.

Consiglio, se possibile, di lasciare insaporire gli ingredienti per un tempo anche più lungo (soprattutto se non si usa il sale). L’importante è che poi l’insalata venga tolta dal frigo mezz’ora prima di consumarla, perché se è troppo fredda i sapori si appiattiscono, secondo me.

insalata di grano saraceno

Vi ricordo che il grano saraceno non è un cereale, ma un cosidetto pseudocereale, ed è privo di glutine, perciò consentito nella dieta dei celiaci.
Se siete interessati a conoscere ulteriori informazioni sul grano saraceno vi rimando a questo articolo, a mio parere dettagliato.

Vi aspetto sulla pagina Facebook!

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

 

Precedente Finta torta di frutta - ricetta estiva Successivo Panzanella per bambini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.