Insalata di baccalà con arance e cipollotti

Il baccalà è il re del Natale: io lo adoro e mi piace sperimentarlo in mille modi! L’altro giorno, chiacchierando con mia suocera, mi ha detto che lo aveva assaggiato in insalata, arricchito da arance e cipollotti, e mi è sembrata davvero un’idea super! Il baccalà bollito mi piace più di quello fritto, e l’idea di servirlo freddo, in insalata, mi è piaciuta davvero moltissimo. Detto fatto, l’ho subito preparato…e ci ha letteralmente conquistati!
Il gusto del pesce si sposa benissimo con la nota aspra delle arance e con il sapore intenso dei cipollotti, che sono comunque più delicati delle classiche cipolle, ed a mio avviso anche più digeribili.
Essendo un piatto freddo, potete anche preparare l’insalata di baccalà con arance e cipollotti in anticipo, così da poterlo gustare assieme ai vostri ospiti anziché passare il tempo ai fornelli mentre gli altri assaporano la cena 😉

Insalata di baccalà con arance e cipollotti

Insalata di baccalà con arance e cipollotti

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di baccalà
2 arance
3-4 cipollotti
Peperoncino
Olio Extra Vergine di Oliva
Prezzemolo

Preparazione:

Due-tre giorni prima della preparazione, mettere il baccalà in ammollo in acqua fredda.
Coprire, conservare in frigorifero e cambiare l’acqua 2-3 volte al giorno.

In una pentola capiente, mettere a scaldare abbondante acqua.
Quando l’acqua arriva ad ebollizione, immergervi il baccalà e far cuocere per circa 15 minuti, poi mettere in un colapasta e lasciare intiepidire.
Con le mani, sfilettare il pesce eliminando pelle, spine e lische.
Sbucciare l’arancia, dividere a spicchi e poi tagliare ogni spicchio in 4-5 parti.
Eliminare la parte verde e gli strati più esterni dai cipollotti, sciacquare bene e tagliare a rondelle molto sottili.
Porre tutti gli ingredienti in una ciotola capiente, condire con olio extra vergine di oliva, peperoncino e prezzemolo tritato finemente.
La vostra insalata di baccalà con arance e cipollotti è pronta!

Se non consumata subito, l’insalata può essere coperta e conservata in frigorifero per al massimo due giorni. In tal caso, si consiglia di estrarla dal frigorifero almeno mezzora prima del consumo e di condirla con un altro po’ d’olio.

Buon appetito!

Insalata di baccalà con arance e cipollotti

Precedente Stinco di maiale alla birra Successivo Tortine ricotta e frutta secca

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.