Insalata di riso integrale e orzo perlato

Ricetta semplice e fresca adatta al caldo di questi giorni, questa insalata di riso integrale e orzo è una ricetta di quelle che nascono così senza un perché, semplicemente per caso 🙂
Il caso di questa volta è stata la necessità di finire i fondi di sacchetto del riso integrale e dell’orzo perlato che già da un po’ sostavano lì in dispensa e che dovevano assolutamente essere consumati.

Visto che esistono in vendita le confezioni di cereali misti, ho pensato che, perché no, potevo anche farmelo da me, il mio misto di cereali. Cioè misto… diciamo il mio bis di cereali 🙂

E se i vostri fondi di sacchetto sono più di due, approfittatene e cuoceteli tutti, ché tanto questa ricetta è applicabile a tutti i cereali e a tutte le varietà di misto cereali che vi girerà di provare 🙂

insalata di riso integrale e orzo perlato

Gli altri ingredienti, cioè i pomodori, i piselli, il mais e il basilico, non hanno bisogno di tante spiegazioni, anche loro sono arrivati per caso 😀 cioè quel caso che vuole che i pomodori non manchino mai nelle mie insalate di riso o pasta perché per me sono imprescindibili, il caso che vuole che ai miei figli piacciano i piselli (e meno male!), il mais perché insieme ai piselli per me sta benissimo, e il basilico perché è lì sul terrazzo che sta crescendo in perfetta forma e il suo profumo fa molto “sììì, è estate!”.

Ecco la ricetta, questa insalata di riso integrale e orzo perlato l’ho fatta così:

Insalata di riso integrale e orzo perlato

Ovviamente anche le quantità degli ingredienti sono un po’ a caso 🙂

Ingredienti
riso integrale
orzo perlato
piselli (surgelati)
mais
pomodorini
basilico
olio extravergine

Aggiunte eventuali:
cipolla rossa
fiocchi di latte

Procedimento
Cuocere separatamente riso e orzo, avendo tempi di cottura leggermente diversi.
A seconda delle marche ho riscontrato tempi di cottura differenti soprattutto per il riso integrale (vanno dai 30 ai 50 minuti), perciò consiglio di controllare sempre le istruzioni sulle confezioni.
In questo caso il riso si è cotto in 40 minuti, l’orzo invece in 25.
A fine cottura può essere utile, ma non obbligatoria, una breve immersione in acqua fredda per bloccare la cottura e velocizzare il raffreddamento.

Durante la cottura dei cereali cuocere anche i piselli.
Cuocerli direttamente da surgelati in poca acqua e coperchio chiuso per circa 10 minuti.

Lavare e tagliare i pomodorini.

Scolare il mais (in barattolo) e sciacquarlo con un getto di acqua corrente.

Unire tutti gli ingredienti in una ciotola, condire con l’olio e con il basilico.

Far raffreddare l’insalata di riso integrale e orzo in frigo per un’ora o due, ma devo dire che a me piace anche a temperatura ambiente.

Facoltativa, ma se vi piace ve la consiglio proprio, l’aggiunta di poca cipolla rossa affettata sottilmente.

Se si desidera rendere vegetariana questa indubbiamente vegana insalata di riso integrale e orzo, si può aggiungere un latticino: io ho provato con dei fiocchi di latte che hanno reso un po’ cremosa questa insalata, cosa che i miei figli hanno gradito 😉

Buon appetito!

insalata di riso integrale e orzo

Senza saleNaturalmente io non ho aggiunto sale né nell’acqua di cottura del riso né dell’orzo, né nei piselli. A chi si sta avvicinando ora alla cucina iposodica e non ha il palato ancora “abituato”, per compensare la diminuzione del sale consiglio l’uso di sapori decisi come la cipolla (meglio se fatta prima riposare in aceto per qualche minuto) oppure sempre valida è l’opzione dello spicchio d’aglio tritato, che spesso vi suggerisco 🙂 Inoltre, oltre al basilico si possono aggiungere anche altre erbe aromatiche come prezzemolo, timo e salvia 🙂

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:

  • Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
  • Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
  • Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
  • Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
  • Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
  • Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
  • Preferire i cibi freschi.
  • Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
  • Evitare di portare in tavola la saliera!
  • Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:

  • Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 🙂

Vi aspetto sulla pagina Facebook e su Pinterest 🙂

Precedente Peperoni ripieni vegetariani cotti nella bistecchiera Successivo Il mio Licoli o Li.co.li. (Lievito madre in coltura liquida)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.