Gelo al limone

Il gelo al limone è un dessert fresco e leggero, perfetto per una pausa dolce nelle giornate calde e ideale (in tutte le stagioni!) a conclusione di un pasto, perché è rinfrescante e delicato.

Di origini siciliane, il gelo al limone ha un sapore intenso ma nel contempo delicato, è il dessert perfetto per gli amanti dei dolci al limone, ma è anche la soluzione ideale per chi vuole, o deve, rinunciare ai grassi senza rinunciare ai dolci: infatti si prepara con pochi ingredienti sani (a parte lo zucchero, ma… altrimenti che dolce è?), cioè limone, amido di mais, acqua. Quindi è anche un perfetto dolce vegan.

Durante la preparazione sprigiona un profumo buonissimo, ottima anticipazione di quanto si potrà gustare poche ore dopo!

Ringrazio Kari del blog Mr. Ciock che mi ha fatto conoscere questo ottimo dessert (la sua ricetta è qui). Per quanto mi riguarda, dopo alcune prove ho stabilito quella che ritengo essere la quantità ideale di limoni per il gusto mio e della mia famiglia, e soprattutto per il gusto dei bambini: mio figlio, che è un grande estimatore di dolci al limone, apprezza enormemente il mio gelo al limone e questo è una garanzia!

gelo al limone

Gelo al limone

Ingredienti per 12 monoporzioni
scorza di 5 limoni non trattati
300 g di zucchero
80 g di amido di mais
1 litro d’acqua

Procedimento
Grattugiare la buccia dei limoni e unirla all’acqua.

Lasciare riposare per almeno mezz’ora, ma si può prolungare senza problemi (io ho provato fino a un paio d’ore).

Filtrare, mettere in una casseruola e a freddo aggiungere l’amido setacciato, mescolando accuratamente per farlo sciogliere.

Aggiungere lo zucchero.

Portare a ebollizione mescolando con un cucchiaio.

Quando inizia ad addensarsi abbassare il fuoco. Lasciar addensare sempre mescolando come si fa quando si preparano le creme o i budini (capirete dalla consistenza quando è pronto) e comunque spegnere il fuoco quando inizia a bollire.

Inumidire delle formine monoporzione e riempirle.

Riporre in frigorifero per almeno due ore. E’ bene consumarlo quando si è ben raffreddato. Un paio d’ore sono sufficienti, ma io preferisco lasciarlo raffreddare un po’ di più. Cioè, per consumarlo dopo pranzo lo preparo al mattino dopo colazione, oppure per consumarlo dopo cena lo preparo dopo pranzo.

Si conserva per alcuni giorni, sempre in frigorifero.

Vi consiglio di provarlo perché è buonissimo, è senza grassi ed è facilissimo da preparare. Cosa si può volere di più?

gelo al limone

Grazie per letto questa ricetta! 🙂

Seguimi anche su Facebook!!!

 

 

 

 

Precedente Salmone affumicato al limone e pepe verde Successivo Ciambella alle fragole

8 commenti su “Gelo al limone

  1. Ciao Catia, hai visto? Sono passata a darti un saluto. Complimenti per il blog, ci sono ricette semplici e gustose. Sicuramente proverò alcune tue ricette e ti farò sapere. A presto

  2. pinella il said:

    Brava….Sicuramente gustosa.La rifaro’ senz’altro.Belle queste ricette oltretutto molto facili da realizzare!!!!!!!Pinella

  3. anna il said:

    Ciao Catia, Si potrebbe usare come sorbetto, tra una pietanza e un’altra, magari molto fresco ma non ghiacciato?…sa di buono:):):) ciao

    • catiaincucina il said:

      Ciao Anna! Sì, perchè no, si può provare! In questo caso penso che si potrebbero fare delle miniporzioni. E se… butto lì un’idea… e se provassimo a profumarlo con una fogliolina di basilico? Che ne dici? 😀

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.