Involtini di verza con carne al vapore

Come ogni anno, siamo arrivati a gennaio, il mese dei sensi di colpa dopo i bagordi natalizi, e di conseguenza il mese dei buoni propositi per l’anno nuovo: i miei, puntualmente, sono andare in palestra con costanza e mangiare più sano… Mi conosco, so che soprattutto la questione del cibo non riuscirò a portarla avanti, ma finché sono animata dalla buona volontà ne approfitto! Infatti oggi vi propongo dei deliziosi involtini di verza con carne al vapore, un ricco e nutriente piatto unico ma con pochissimi grassi, grazie appunto alla cottura al vapore, che preserva inoltre intatte moltissime proprietà nutritive degli alimenti.
Potete anche preparare gli involtini di verza con carne in una vaporiera in metallo, ma io amo la mia vaporiera in bambù, che con il suo profumo invade la mia cucina!
Eccovi la ricetta 🙂

Involtini di verza con carne al vapore

Involtini di verza con carne al vapore

Ingredienti per 4 persone (8 involtini):

8 grandi foglie di verza
600 gr di tritato di vitello
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
Sale, pepe
Qualche ciuffetto di prezzemolo
4-5 cucchiai di pangrattato
Olio extra vergine di oliva
Salsa di soia (facoltativa)

Preparazione:

Sbollentare le foglie di verza in acqua salata per 3 minuti, poi scolare, stendere su un canovaccio e lasciare intiepidire.
In una ciotola, porre la carne tritata, l’uovo, il parmigiano, 4 cucchiai di pangrattato, sale, pepe e prezzemolo tritato.
Lavorare bene l’impasto con le mani: se è troppo molle, aggiungere un cucchiaio di pangrattato.
Mettere un po’ di impasto all’interno di ogni foglia di verza, poi ripiegarne i lati ed avvolgere su se stessa.
Porre tutti gli involtini sulla vaporiera.
Coprire e mettere su una pentola con un fondo d’acqua bollente.
Far cuocere circa 12 minuti.
Spegnere il fuoco e servire, accompagnando a piacere con salsa di soia.
Buon appetito, i vostri involtini di verza con carne al vapore sono pronti!

Involtini di verza con carne al vapore

Precedente Quadrucci all'uovo con brodo di pollo Successivo Arancinario - Il cuore croccante della Sicilia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.