Gnocchi gratinati al formaggio

Gli gnocchi gratinati al formaggio sono il piatto ideale per chi ha fretta. Oppure per chi ha un figlio, come il mio, che non ama gli gnocchi. 😀

Mio figlio non è mai stato un amante degli gnocchi, ma da quando ho iniziato a farli al forno, ho riscontrato un certo consenso da parte sua. Fino all’evoluzione odierna che si riassume in questa conversazione:

Fabrizio: “Cosa fai oggi?”

Io: “Gnocchi gratinati al forno”

Fabrizio: “Bene”.

E questo “Bene”, detto da chi sostiene che gli gnocchi non gli piacciono, per me è proprio una conquista!

😊

gnocchi gratinati ai formaggi

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

Precisazioni sui formaggi:

Oggi ho usato provolone e caciotta, che indico negli ingredienti, ma si possono variare i formaggi a piacere, o secondo la disponibilità del frigo 🙂 (questa ricetta si presta bene all’uso dei rimasugli di formaggio).

Ho provato anche l’abbinamento con i classici emmental-fontina e anche con taleggio-mozzarella. Al posto della panna a volte uso la besciamella (quando mi avanza da preparazioni precedenti), oggi invece il mascarpone è una new entry, ben riuscita.

Consiglio di aggiungere una spolverata di parmigiano per la gratinatura, ottimo anche mescolato al pangrattato per ottenere “più crosticina”.

1.5 kg gnocchi
150 g caciotta
150 provolone
4 cucchiai mascarpone (o panna o besciamella)
parmigiano grattugiato (a piacere, per la gratinatura)
noce moscata
pepe
olio (o burro, facoltativi)

Passaggi

per preparare gli gnocchi gratinati al formaggio

Al bollore dell’acqua versare gli gnocchi e quando affiorano trasferirli direttamente nella teglia da forno, precedentemente coperta da uno strato di mascarpone (o panna).

Ricoprire gli gnocchi con altro mascarpone, nella quantità desiderata, il formaggio tagliato a dadini, un giro d’olio oppure qualche ricciolo di burro (ma si possono omettere), e una spolverata di parmigiano grattugiato.

Chi lo gradisce può aggiungere del pepe o della noce moscata.

Mettere in forno a 220° fino a gratinatura.

Buon appetito!

gnocchi gratinati ai formaggi

Aggiornamento del 4-6-23:

Questa ricetta è una delle prime ricette del blog, scritta nei primi mesi dall’apertura, nel 2014. Finalmente dopo 9 anni aggiorno la ricetta (ne ha bisogno da un punto di vista ‘tecnico’ 😉).

Per l’occasione ho preparato degli gnocchi di semola fatti in casa (una nuova ricetta di base che potete leggere QUI) e invece di usarli per una ricetta nuova ho preferito rifare questa, così posso mostrarvi qualche nuova foto e qualche ragguaglio in più.

Non l’ho rifatta proprio alla lettera, stavolta non ho aggiunto la panna/besciamella/mascarpone, ho usato solo formaggi e grana).

gnocchi gratinati ai formaggi da infornare

Come credo ben dimostrino le foto, gli gnocchi gratinati al formaggio vengono benissimo con ogni tipo di gnocchi. Potete farli in casa, seguendo la vostra ricetta di famiglia, oppure una delle mie (dai classici alle patate a quelli di farina, senza patate oppure quelli integrali) e otterrete un ottimo primo piatto gratinato per il pranzo della domenica.

Oppure potete usare gli gnocchi confezionati – surgelati come quelli che avevo usato nove anni fa – o freschi del banco frigo, per preparare un primo veloce e poco impegnativo quando siete appena rientrati dal lavoro e avete fretta di preparare il pranzo, e che piacerà comunque sempre a tutta la famiglia, bambini compresi. 😊

gnocchi gratinati al formaggio

gnocchi gratinati al formaggio

Consigli senza sale

Senza sale  Considerata la presenza del formaggio (che scaldato risulta più sapido al palato), questa ricetta è sufficientemente saporita perciò vi sconsiglio di aggiungere sale, anche nell’acqua di cottura degli gnocchi.
Vi ricordo in caso di utilizzo di gnocchi surgelati di controllare l’etichetta per verificare la presenza di sale. Purtroppo, difficilmente i prodotti pronti sono senza sale.

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:
▫ Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
▫ Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
▫ Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
▫ Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
▫ Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
▫ Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale
▫ Preferire i cibi freschi.
▫ Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
▫ Evitare di portare in tavola la saliera!
▫ Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:
▫ Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 

Seguimi!

sulla mia pagina Facebook

sulle mie bacheche Pinterest

nei miei due gruppi: 

Il gruppo di Catia, in cucina e oltre

e  Proprio quello che stavo cercando!

e se ti va… iscriviti alla mia Newsletter


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Gnocchi gratinati al formaggio”

    1. Grazie Martina! Mi fa un piacere immenso trovarti qui!
      Riguardo al sale, ti assicuro che si può, senza avere fretta, ma si può. E io sono qui a disposizione per eventuali consigli 😉
      Ciao Martina e grazie, davvero, per la visita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.