Cheesecake cotta alla ricotta senza panna

Questa cheesecake cotta alla ricotta e senza panna non è una mia ricetta ma una ricetta della mia mamma, di cui i miei figli sono stra-golosissimi.

E siccome questa mattina mio figlio ha fatto la prova orale dell’esame di terza media, quale momento migliore per scrivere questa ricetta?
che è una delle ricette da giorno di festa di casa nostra?
che, infatti, avevo fotografato nel giorno del compleanno del nonno Riccardo?
e che entro sera sono certa la nonna preparerà di nuovo per festeggiare il nipote?

😀  😀

cheesecake cotta alla ricottaPrima di diventare la cheesecake cotta della nonna Vanda, per anni questa torta per noi è stata la torta di ricotta della Carmelina, dal nome dell’amica della nonna che anni fa ci passò la ricetta 🙂 Sebbene negli anni qualche piccola variazione alla ricetta sia stata inevitabile, è giusto e doveroso menzionare qui la signora Carmelina, perché è grazie a lei se da anni noi abbiamo un’insuperabile ricetta delle feste di famiglia. La torta della nonna preferita dai miei figli 🙂

Cheesecake cotta alla ricotta senza panna

Ingredienti per la base:
250 g biscotti secchi
1 uovo
50 g burro

Ingredienti per il ripieno:
350 g ricotta (*)
3 uova
3 cucchiai colmi zucchero
1 cucchiaio farina
1 bustina vanillina

Per completare:
1 barattolo marmellata di mirtilli o more

cheesecake cotta alla ricotta - pezzo

Procedimento per la base:
Sbriciolare i biscotti schiacciandoli con il matterello oppure tritandoli nel robot da cucina.

Amalgamare i biscotti con l’uovo intero e il burro fuso.

Disporre il composto sul fondo e sul bordo di una tortiera da 24 cm pressandolo bene con le dita o con il dorso di un cucchiaio.

Procedimento per il ripieno:
Suddividere tuorli e albumi e montare a neve i tre albumi.

Unire i tre tuorli alla ricotta e amalgamare aggiungendo zucchero, vanillina e farina, poi unire al composto gli albumi montati.

Distribuire il ripieno sulla base di biscotti e livellarlo.

Infornare e cuocere per 30 minuti a 150-160 gradi.

Decorazione:
A cottura ultimata sfornare e distribuire la marmellata. Se la torta è calda o tiepida la marmellata si distribuisce meglio. Per la quantità della marmellata regolarsi a proprio gusto 😉

Far raffreddare e servire a temperatura ambiente, oppure fredda dopo riposo in frigorifero. (Anche il giorno dopo è buonissima).

Enjoy!

cheesecake cotta alla ricotta

(*) la ricetta prevedeva 500 g di ricotta, nel tempo abbiamo progressivamente diminuito la quantità fino ad arrivare ai 350 attuali, per il nostro gusto la quantità ideale. Provate anche voi a fare varie prove fino a stabilire la quantità che preferite. Poi fatemi sapere eh!

Vi aspetto sulla pagina Facebook
e su Pinterest

 

Precedente Crackers con esubero di pasta madre Successivo Peperoni ripieni vegetariani cotti nella bistecchiera

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.