Funghi ripieni finger food

Cari amici, ben ritrovati! Oggi ho per voi una ricetta nuova stra-furbissima: dei funghi ripieni farciti con una crema di formaggio al pepe verde. Un finger food che si prepara in poco tempo e che, ve l’assicuro, è stra-gustoso 🙂

Eccoli qua i miei funghi ripieni:

Prego, servitevi! 😀

funghi ripieni finger food

Per questa idea finger food ho preso spunto da un opuscolo che era allegato ad una confezione di funghi. Conteneva alcune ricette, una delle quali ha stuzzicato la mia fantasia, seppure avesse un ripieno del tutto diverso e diversa fosse la presentazione, insomma… era tutta un’altra ricetta! 😀 ma la sola presenza dei funghi crudi è stata sufficiente perché mi ha fatto venire l’idea di sperimentare, e alla fine ho portato in tavola un antipasto gustoso, di quelli che assaggi il primo fungo e dici “mica male” poi ti accorgi che uno tira l’altro e ti dispiaci di averli finiti tutti in cinque minuti!

Perciò, che dire… esperimento riuscito!!

Ve la scrivo subito la ricetta, ok? Sono certa che dopo averla letta vorrete sperimentare anche voi!

E se, dopo, vorrete provare altre ricette con i funghi, provate anche queste👇

funghi ripieni finger food
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Porzioni16 pezzi
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

16 funghi prataioli (champignon) (solo le teste)
100 g formaggio fresco spalmabile
2 cucchiai latte
1 cucchiaio olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino origano
1 spicchio aglio (piccolo, oppure mezzo)
pepe verde in grani (a piacere, io mezzo cucchiaino)

Passaggi

Per prima cosa, in una ciotola lavorare il formaggio spalmabile con il latte per ammorbidirlo.

Nel mortaio o in una ciotolina pestare i grani di pepe verde insieme all’olio.

Se piace, il pepe verde può essere usato anche in maggior quantità, ma io ho usato solo mezzo cucchiaino per evitare che la crema di formaggio risultasse troppo piccante (considerando anche il pepe di decorazione).

Unire al formaggio l’olio con il pepe pestato, e aggiungere l’aglio tritato.

👉 In alternativa si può provare a pestare l’aglio nel mortaio assieme al pepe verde, ma per questa volta l’ho semplicemente tritato al coltello.

Mescolare bene aggiungendo anche l’origano.

Ricoprire la ciotola con pellicola e riporla in frigo.

Durante il riposo della crema di formaggio pulire i funghi:

Staccare i gambi torcendoli (tenerli per un’altra preparazione).

Pulire le teste dei funghi. Io a volte tolgo la pellicina che le riveste e a volte no (dipende dai funghi o dalla loro dimensione o da come mi gira). Questa volta l’ho tolta.

😃 (La prossima volta mi devo ricordare di non usare il coltello a seghetta, mi sono accorta di quelle “righine” solo al momento di fotografare! Ma noi facciamo finta che sia una decorazione voluta, vero?).

Lavare molto velocemente le cappelle e asciugarle subito.

Inserire la crema di formaggio in un sac à poche con beccuccio a foro largo (per evitare che eventuali pezzetti di pepe possano ostruire il beccuccio).

Riempire l’incavo delle teste dei funghi.

Decorare con un grano di pepe verde (o più, se vi piace) e magari anche con una spolverata di origano.

Riporre in frigo per almeno mezz’ora prima di servire.

E poi…

…Concedetevi una serata serena, assaporate con calma questi sapori, e, perché no, bagnateli con un bel calice di vino bianco!

Enjoy! 🤗

funghi ripieni finger food

Uso alternativo della crema di formaggio al pepe verde: 

Per chi non ama i funghi (come qualche figlio a caso!), questo formaggio fresco aromatizzato al pepe e origano è ottimo anche spalmato su tartine e crostini. 😋

Consigli senza sale

Senza sale  Come tutte le mie ricette, anche questi funghi ripieni di formaggio sono senza sale aggiunto. Il sapore sta tutto nella buona qualità dei funghi, nella bontà dello spalmabile, nell’aroma dell’aglio e nel gusto inconfondibile del pepe verde.

Se sei interessato a ridurre o eliminare il sale, ricorda sempre di:
▫ Diminuire il sale gradualmente, il palato deve abituarsi pian piano e non deve accorgersi della progressiva riduzione.
▫ Utilizzare le spezie. Peperoncino, pepe, curry, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, cumino…
▫ Utilizzare le erbe aromatiche. Basilico, prezzemolo, origano, timo, salvia, maggiorana, rosmarino, menta…
▫ Utilizzare i semi. Sesamo, pinoli, mandorle, noci…
▫ Utilizzare ortaggi piccanti o frutta. Aglio, cipolla, limone, arancia…
▫ Utilizzare il mio granulare vegetale senza sale e il gomasio.
▫ Preferire i cibi freschi.
▫ Evitare le cotture in acqua, preferire cotture che non disperdano i sapori (piastra, cartoccio, vapore, microonde)
▫ Evitare di portare in tavola la saliera!
▫ Concedersi a volte uno strappo alla regola. Fa bene all’umore e aiuta a perseverare.

Se non vuoi, o non puoi, rinunciare al sale:
▫ Puoi provare ugualmente le mie ricette salando secondo le tue abitudini. 

Seguimi!

Nel mio nuovo canale WhatsApp e su Instagram, sulla pagina Facebook e bacheche Pinterest, nei miei due gruppi: Il gruppo di Catia, in cucina e oltre e  Proprio quello che stavo cercando! e se ti va… iscriviti alla mia Newsletter.


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

6 Risposte a “Funghi ripieni finger food”

  1. ma che belli!!!! Foto spettacolare, bravissima! Alla prossima cena fra amici. Ho qualche problema di connessione questi giorni, ma sono viva. Brava Brava!!!

    1. Ciao Marta! ehhhh sei troppo buona, proprio spettacolare noooo con tutto quel tono su tono… definiamola foto tenue e delicata 😀 😀 😛
      Non parlarmi dei problemi di connessione! che ne ho avuti a sufficienza anch’io in questo periodo, per non parlare dei computer in panne!! Siamo in loro balìa purtroppo.

      1. Non fare la super esigente, perfezionista all’ennesima potenza, è proprio bella bella questa foto!! 😀 😀 Entrambe a dire il vero. Brava, per cui.
        Come sai sei una delle nostre ispiratrici, quindi, alla prossima cena tra amici la inserisco nell’aperitivo questa. 🙂

          1. hhahahaha c’è sempre una prima volta. Tu, in fatto di autocritica, sei peggio di me. Il che è un bene perché ti spinge a migliorare, ma, a volte, non ti fa godere dei successi ottenuti! 🙂 🙂 Scusa ho scritto un poema psicologico. ahahahahahhah

          2. Cari lettori ecco a voi le nuove rubriche: Lezioni sparse di psicologia casereccia e Fotografare bene senza saperlo 😀 😛 Ahahah!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.